Consorso della NASA, in premio 10mila dollari a chi fornisce la miglior soluzione per la posizione dei pannelli solari della ISS

La Stazione Spaziale Internazionale è un satellite artificiale abitabile in orbita attorno alla Terra. Lanciato nel 1998, l’ISS è usato principalmente come un laboratorio per la ricerca spaziale in ambiente di microgravità, dove gli astronauti compiono una grande varietà di esperimenti in vari settori, tra cui la biologia e la fisica.
L’ISS per essere ospitale per i membri dell’equipaggio e gli scienziati, ha bisogno di energia, per fare questo utilizza i suoi pannelli solari per catturare i raggi del sole e alimentare la stazione. Al fine di raccogliere la massima quantità di energia in modo più efficiente, il codice per gestire i pannelli solari deve essere aggiornato da programmatori e ingegneri.

Il problema con il codice attuale è la non totale efficienza. I pannelli solari della Stazione Spaziale sono tenuti in posizione da diverse aste lunghe e sottili chiamati longheroni. Il problema con i longheroni è che quando un certo numero è in contatto diretto con la luce solare, altri restano nella loro ombra. La NASA a causa di questo per attenuare le ombre ha dovuto inclinare l’angolo della stazione spaziale. La soluzione adottata risolve i problemi con i longheroni ma riduce fortemente la quantità di luce solare che può essere catturata dalla superficie dei pannelli solari, limitando così l’energia prodotta.

Come aiutare
La NASA invita tutti i programmatori e ingegneri a partecipare alla sfida per trovare un modo più efficiente per disporre i pannelli solari della Stazione Spaziale. Il concorso è aperto, chi è interessato può iscriversi cliccando qui.
Il premio per il primo classificato è di 10.000 dollari. Il montepremi complessivo del concorso è di 30.000 dollari, da dividere tra i primi dieci classificati.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →