Consigli per i blogger

Libera i tuoi commenti: la moderazione, il captcha e altre diavolerie, fanno più male che bene


Esempio di caratteri captcha da evitare

La maggioranza degli umani è pigra per natura, non vi è nulla da fare in proposito, per questo, quando si progetta un sito web o un blog, per ottenere elevate probabilità di successo con un buon numero di commenti, è bene non dimenticare la circostanza.
I lettori quando sono fortemente motivati a lasciare un commento, sono disposti ad interpretare quelle incoerenti lettere dei filtri Captcha (v. foto); altri quando sono chiamati a fare qualcosa di diverso (lasciare nome e indirizzo di posta elettronica), per inviare un commento, il più delle volte non lo fanno.
La moderazione dei commenti è una scelta utilizzata dai responsabili dei siti/blog, per impedire la visualizzazione di commenti non graditi con critiche non convenzionali come parolacce e simili.
La moderazione dei commenti è una scelta che può fare più male che bene. In primo luogo il blogger che inserisce il commento, desidera vederlo subito sul sito; in secondo luogo, non è bello per chi lascia i commenti, ricevere l’avviso che la pubblicazione avverrà in un secondo tempo, dopo il controllo del responsabile del sito (chi commenta non gradisce l’atteggiamento di sfiducia nei suoi confronti).
Per liberare i commenti dalla moderazione è sufficiente creare un filtro anti-spam, in questo caso, il peggio che può accadere è quello di cancellare, di tanto in tanto, qualche commento stupido.
In sintesi, per facilitare e invogliare i lettori a lasciare i commenti, bisogna eliminare:
– i filtri Captcha (se proprio non puoi farne a meno, assicurati di inserire quelli che hanno lettere leggibili);
– la moderazione dei commenti;
– l’obbligo del login di chi commenta con richiesta dell’e-mail di conferma;
– tutto quello che può "indispettire" i tuoi potenziali commentatori.
Liberamente tradotto da DailyBlogTips

Una doverosa precisazione, non predico bene e razzolo male, la moderazione presente nei commenti di questo Blog e la possibilità di inserire il captcha, (non inserito per contrattempi tecnici v. foto), sono opzioni richieste espressamente da Splinder, per frenare lo spam che da tempo rallenta la piattaforma.
Grazie per aver superato questo contrattempo (v. foto) e aver lasciato il commento.
Tags: captcha spam

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

6 thoughts on “Consigli per i blogger

  1. ciao patti, buoni giorni, se non ti spiace io stampo e uso la foto per spiegare ad un gruppo di cani cosa fare se..

  2. A casa mia è tutto libero, commenti e vai subito online. Solo due volte ho dovuto bannare a causa di aggettivi da querela. Ciao.

  3. Per quanto mi riguarda avevo tolto la moderazione dei commenti, ma i lettori di un blog fascista – almeno nel mio caso – sono gli antifascisti stessi. Quindi, dopo ore spese a cancellare gli insulti, le minacce di morte e gli auguri di finire anche io in bel forno crematorio, ho rimesso la moderazione. Ciò non significa cancellare tutti i commenti sgradevoli, ma solo quelli che mancano di educazione… il 90%, in sintesi.

    Piuttosto come si fa un filtro per Blogger? Non ne ho idea

  4. Si condivido quello che scrivi, io sono un blogger politico e adotto da tempo queste tattiche che invogliano alla comunicazione diretta. Buona giornata da Tiziano

  5. Io i commenti preferisco moderarli!

    Ovvio che non filtro i commenti “comodi” ma lo faccio solo per un discorso di sicurezza…. Metti che viene qualche talebano a scrivere qualche c*****a in afgano 😀

Lascia un commento