Come un pesce – Inventore israeliano sviluppa un rivoluzionario sistema di respirazione subacquea senza bombole d'ossigeno

Alon Bodner, inventore israeliano, ha sviluppato un respiratore che permetterà di nuotare sott’acqua, senza l’ausilio delle bombole d’ossigeno. Questa nuova invenzione utilizzerà le piccole particelle d’aria presenti nell’acqua per fornire l’ossigeno ai subacquei e ai sommergibili. L’invenzione ha destato l’interesse della Marina israeliana e dei maggiori fornitori di attrezzature marine.
L’idea di poter respirare sott’acqua senza bombole d’ossigeno, ha accompagnato per molti anni il sogno di molti scrittori di fantascienza. Nel film  "La minaccia fantasma", saga fantascientifica di Guerre Stellari di George Lucas, Obi Wan, prende un bel respiro e si tuffa sott’acqua insieme a un piccolo Jedi.
L’invenzione di Alon Bodner, permetterà di superare un certo numero di limitazioni per le immersioni subacque come il tempo di immersione legato alla capienza della bombola d’ossigeno, la dipendenza alla facilità di rifornimento dell’ossigeno per le bombole, ecc.
La tecnologia attuale permette ai sommergibili nucleari e alle stazioni spaziali internazionali di ricavare l’ossigeno dall’acqua per mezzo dell’elettrolisi (separazione chimica dell’ossigeno dall’idrogeno), procedimento che richiede molta energia per funzionare.
L’inventore israeliano, Alon Bodner, si rifà alla respirazione dei pesci che non sfruttano la separazione chimica dell’ossigeno dall’acqua per respirare, ma utilizzano l’aria dissolta che esiste nell’acqua. Nell’oceano, il vento, le onde e le correnti subacque, contribuiscono a spandere le piccole quantità di aria all’interno dell’acqua. Gli studi hanno indicato la presenza dell’1,5% di aria dissolta nell’acqua a una profondità di 200 metri sotto il mare. Una piccola percentuale di aria che permette ai pesci, grandi e piccoli, di respirare agevolmente sott’acqua.
L’idea di Bodner è quella di equipaggiare i sub e i sottomarini convenzionali con una maglia che può sfruttare la "Legge di Henry", per imitare la respirazione dei pesci e poter restare per molte ore in immersione.
Liberamente tradotto da IsraCast

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

11 thoughts on “Come un pesce – Inventore israeliano sviluppa un rivoluzionario sistema di respirazione subacquea senza bombole d'ossigeno

  1. … e come al solito useranno quest’invenzione per scopi militari…

    Saluti terrestri

  2. Respirare come pesci è uno dei sogni degli essri umani……speriamo di realizzarlo per goderci di più le meraviglie dei fondali marini!!!!

    Ottima serata!!!!!

  3. … già, un’idea del genere sarà sicuramente accalappiata per uso e scopi militareschi!

  4. Un saluto e un grazie di cuore per il tuo lusinghiero commento al GERMANICO MOSTRO MECCANICO!!!!

Lascia un commento