Come uccidere gli infedeli, i Talibani dettano un nuovo codice di comportamento per i propri combattenti

Taliban’s new rules on How to Kill Infidels, has issued a book laying down a code of conduct for its fighters

Libro talibanoAl Jazeera has obtained a copy of the book, which further indicates that Mullah Omar, the movement’s leader, wants to centralise its operations.
The book, with 13 chapters and 67 articles, lays out what one of the most secretive organisations in the world today, can and cannot do.
The book makes it clear that it is the duty of every fighter to win over the local population.
The book appears to be an attempt to bring all Taliban fighters under Mullah Omar’s control
"The mujahideen have to behave well and show proper treatment to the nation, in order to bring the hearts of civilian Muslims closer to them.
"The mujahideen must avoid discrimination based on tribal roots, language or geographic background."
Our correspondent said the reference to winning over the hearts of the Afghan people is very similar to language used by Nato-led military forces in the country.
"Recently the Nato commander here issued a new tactical directive saying that civilians should not be bombed – almost the same words in these regulations to Taliban fighters," Bays said.
Full text


_____________
Italian version
Come uccidere gli infedeli, i Talibani dettano un nuovo codice di comportamento per i propri combattenti

Al Jazeera ha ottenuto una copia del manuale, dove è indicato come il Mullah Omar, leader del movimento, intende centralizzare le sue operazioni.
Il manuale composto di 13 capitoli e 67 articoli, definisce ciò che una tra le più segrete organizzazioni al mondo può e non può fare.
In un capitolo si parla di limitare gli attentati suicidi, per evitare vittime civili e vincere la battaglia per i cuori e le menti della popolazione civile locale.
Baie James, corrispondente di Al-Jazeera in Afghanistan, ha detto che ogni combattente ha in tasca il manuale intitolato: "L’Emirato islamico d’Afghanistan, Regole per i Mujahideen".
Il manuale getta luce considerevole sulla struttura, l’organizzazione e gli obiettivi del gruppo.
Il Mullah Omar afferma:
"La creazione di un nuovo gruppo o battaglione di Mujahideen è vietata. Gruppi irregolari o battaglioni non ufficiali se rifiutano di aderire alla struttura formale, dovrebbero essere sciolti".
Finora, i singoli comandanti talebani hanno avuto un giusto grado di autonomia, spesso hanno deciso il modo per condurre operazioni sul territorio che controllano.
Le regole racchiuse nel manuale – come sottolinea James Bays, corrispondente di Al-Jazeera -, sembrano essere un tentativo da parte di Mullah Omar di portare tutti i talebani sotto il suo controllo.
In passato in Afghanistan sotto l’egida dei talebani hanno operato gruppi molto diversi.
Regole attentato suicida
I talebani in Afghanistan hanno ripetutamente utilizzato attentati suicidi, il manuale adesso suggerisce che dovrebbero essere utilizzati solo per colpire importanti obiettivi molto in alto.
Il manuale sottolinea:
"Un coraggioso figlio dell’Islam non deve essere utilizzato per inutili bassi obiettivi. Il massimo sforzo deve essere fatto per evitare vittime civili".
Il rilascio di prigionieri in cambio di denaro è severamente proibito".

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento