Clochard con le lacrime agli occhi guarda la polizia distruggere la sua baracca nel bosco (video)

Sam prima che la polizia iniziasse a distruggere la sua baracca aveva fatto solo una richiesta: “Posso guardare”?
Il video di Sam visibilmente scosso con le lacrime agli occhi mentre guarda la demolizione della baracca che per diversi anni è stata la sua casa, è diventato lo spot di un nuovo documentario per mettere in luce le attuali realtà dei senzatetto in America.

“Ponte del Destino”, un progetto patrocinato dal no-profit Fractured Atlas e prodotto dal regista Jack Ballo, si concentra su Steve Brigham “Ministro senza tetto” che vive nei boschi del New Jersey tra decine di altri senzatetto. Brigham secondo “Destiny’s Bridge – A Home for the Homeless” (una pagina su Indiegogo aperta per una raccolta fondi per il film), dedica il suo tempo per rispondere alle esigenze emotive di altre persone senza fissa dimora che come lui credono che sia il primo passo per assimilare un nuovo ritorno nella società.
Il documentario – come ha sottolineato il regista Jack Ballo sul video della campagna di raccolta fondi per il “Ponte del destino” -, si concentra anche su due principali concetti:
– raggiungere il cuore del perché esiste il senzatetto nella speranza di trovare soluzioni di successo;
cambiare le leggi americane per i poveri americani per rendere legale costruire piccole, poco costose ed eco-friendly case che possono permettersi con il salario minimo.

Jack Ballo ha detto:
«Ci sono tende in città e in tutto il paese, non stanno andando via. Le comunità di fortuna costruite all’aperto da persone senza fissa dimora in aree prevalentemente urbane e suburbane. Abbiamo bisogno di trovare nuove idee per gestire la crisi di chi non ha casa e trovare soluzioni, invece di lasciare le persone soffrire inutilmente mentre noi stiamo sprecando i soldi dei contribuenti».
La Cnn ha riferito che a maggio il National Law Center on Homelessness & Poverty è stato testimone dell’aumento di tendopoli di cui parla Jack Ballo. L’organizzazione stima che in questo periodo negli Stati Uniti ci sono più di 100 tendopoli.
Il suggerimento di Jack Ballo per risolvere il problema dei senzatetto con la costruzione di piccole case non è un concetto alieno, in realtà, è una comprovata esperienza attuata con strategie simili in Wisconsin, New York e Texas.
La signora Betty Ybarra di Madison, Wisconsin, dall’inizio del 2014 vive nella sua nuova casa di 99 metri quadrati, ha detto:
«Siamo in grado di coltivare i nostri fiori, ora possiamo cercare di vivere una vita normale».
La produzione per Ponte del Destino è stata completata, il film è stato proiettato nelle comunità. Jack Ballo ha aperto su Indiegogo una pagina di raccolta fondi per pagare i costi di licenza musicale. Ha detto:
«E’ il passo finale prima che il film possa essere distribuito a un pubblico più vasto. Tutti i finanziamenti superiori alla quota stabilita di 38.000 dollari serviranno per costruire in tutto il paese case di piccole dimensioni per i senzatetto».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento