Cinema, dimmi, dove ti siedi e ti dirò chi sei

Hiromi Mizuki, psicologo, ha condiviso le sue teorie su come il cuore e la mente di una persona influenza la sua scelta del posto al cinema. Lo studio è presentato con lo schema di una platea divisa in sei sezioni (vedi immagine), ogni sezione rivela il carattere della personalità.

Analisi di Hiromi Mizuki
Sezione A: Centro della platea di fronte allo schermo
Lo schermo da questa posizione è più semplice da vedere. Le persone che scelgono questi posti sono sicure e decisive, poiché questi posti sono tradizionalmente considerati come i migliori disponibili, significa che per ottenerli sono stati prenotati online in largo anticipo, ciò mostra una capacità di pianificazione. E’ il tipo di persona che nella vita va sulle cose che vuole, piace essere coinvolto direttamente in situazioni importanti.

Sezione B: In fondo alla platea, lo schermo di fronte
I posti in questa zona offrono un ampio panorama di tutto il cinema, le persone che trovano sicurezza nell’essere informato tendono a raggrupparsi qui. Anche se sono coinvolti con le persone intorno a loro, sentono che è importante rimanere calmi e obiettivi. Tuttavia, sono anche un po’ timide, hanno paura di essere influenzate da altri, in questa zona inconsciamente si rimuovono dal centro dell’attenzione.

Sezione C: Prime file, schermo di fronte
Poiché questi posti riempiono tutto il campo visivo con lo schermo, le persone che scelgono questi posti hanno il desiderio di essere in costante contatto con altre persone vivaci e socievoli. Se i loro amici chiedono aiuto, faranno tutto il possibile. In generale, essi tendono a essere comprensivi e perdonare gli altri.

Sala cinema sezione posti

Sezione D: zona laterale del centro della platea, fuori schermo
La gente in queste sezioni può mantenere una moderata distanza dallo schermo, sono spesso vicino allo spazio libero della zona di uscita. Gravitano verso le persone e amici con cui possono sentirsi rilassate.

Sezione E: zona in fondo alla platea agli angoli
Sono i posti dove si è meno notati da altre persone in platea. Gli spettatori attratti da questi posti vogliono sapere tutto quello che accade ma non hanno la fiducia in se stessi per assumere responsabilità che possono coinvolgerli direttamente.

Sezione F: prime file zona laterale
Le poltrone in questa zona  anche se costano lo stesso prezzo di tutti gli altri posti nel cinema, offrono la peggiore visione dello schermo. Le persone che scelgono di stare in questa sezione accettano semplicemente gli eventuali inconvenienti. Le persone che incontrano nella loro vita quotidiana possono approfittare della loro debolezza.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento