Cartellone pubblicitario interattivo tossisce ai fumatori per convincerli a smettere (video)

Un display pubblicitario in piazza Odenplan a Stoccolma induce a far girare la testa, non a causa di una foto provocante o un audace slogan, ciò che lo rende così unico è che tossisce ogni volta che passa un fumatore. Inizialmente appare normale con una fotografia in bianco e nero di un uomo, con la parola Apotek nella parte inferiore del cartellone, ma se qualcuno sta fumando nelle vicinanze, l’uomo inizia a tossire manifestando un’espressione sgradevole sul suo volto.
E’ un annuncio per Apotek Hjärtat la catena di farmacie, al termine dei colpi di tosse pubblicizza i suoi prodotti per smettere di fumare. La società dall’inizio del nuovo anno sta cercando di incoraggiare a smettere di fumare e capitalizzare su chi vuole liberarsi dal vizio.

Un modo efficace per ottenere l’attenzione della gente
Akestam Holst agenzia pubblicitaria per realizzare l’annuncio pubblicitario interattivo ha dotato lo schermo digitale con rilevatori di fumo, l’ha posto al centro di una zona pedonale trafficata, dove le persone tendono a fumare. L’agenzia ha filmato anche le reazioni dei fumatori, come potete vedere nel video, si va dalla sorpresa, al fastidio, al divertimento.

Fredrik Kullberg, direttore marketing di Apotek Hjärtat intervistato dalla CNN ha detto:
«Lo scopo era di indirizzare la conversazione sull’argomento del fumo, documentando le reazioni, incoraggiando le persone a vivere una vita sana. L’esperimento è stato molto positivo».
Akestam Holst non è nuova a suscitare grande stupore con i display pubblicitari che reagiscono a ciò che li circonda, nel 2014 per i prodotti di cura dei capelli, aveva modificato un display digitale con sensori ultra sonic, messo vicino alla banchina della metropolitana di Stoccolma, al passaggio dei treni alla modella si scompigliavano i capelli.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento