Carnivoro o vegetariano? Guarda lo scherzo del macellaio brasiliano (video)

La maggior parte di chi non è vegetariano, mangia felicemente una salsiccia senza preoccuparsi da dove potrebbe venire. Tuttavia, lo scherzo del macellaio brasiliano ha dimostrato che quando possiamo realmente vedere come gli animali sono trasformati per diventare nostro cibo, la reazione è completamente diversa.
Il macellaio del supermercato in video, è visto promuove un nuovo marchio di salsicce fresche, prima di offrire ai clienti felici la possibilità di assaporare i prodotti della fattoria.
Il macellaio procede quindi a offrire ai clienti una dimostrazione reale di come produce le salsicce, prende un maialino vivo e lo mette dentro un finto tritacarne (all’interno del tritacarne c’è una ragazza nascosta pronta a prendere il maialino e spingere fuori dal tritacarne le salsicce già pronte.

Lo sguardo di puro orrore sul volto di alcuni clienti scossi da ciò che hanno visto non sorprende, anche se il loro atteggiamento di sostegno per il benessere degli animali sembra un po’ ipocrita.
Alphonse de Lamartine (1790-1869),  è stato un poeta, scrittore, storico e politico francese, sua madre, oltre ad essere una donna pia, era una convinta vegetariana, per togliere al figlio il desiderio della carne lo condusse a vedere l’interno di un mattatoio. Ecco come nelle Confidences del 1849) ricorda quel giorno:
«Una profonda pietà mista a orrore mi prese e domandai di andarmene dal mattatoio. L’idea di quelle scene orribili e disgustose, preliminari obbligati dei piatti di carne che vedevo serviti a tavola, mi fece prendere in orrore l’alimentazione carnea. La differenza tra la crudeltà verso l’uomo e la crudeltà verso gli animali è una differenza di grado e non di tipo. Se applichiamo anche agli animali (come del resto ci è ordinato di fare) la legge del dovere e della compassione, contribuiamo nello stesso momento a migliorare i nostri simili […] Uccidere gli animali per nutrirsi delle loro carni e del loro sangue è una delle più deplorevoli e vergognose infermità della condizione umana».
In conclusione, una citazione (leggi qui altre citazioni) che è una speranza:
«Verrà il tempo in cui l’uomo non dovrà più uccidere per mangiare, ed anche l’uccisione di un solo animale sarà considerato un grave delitto …» (Leonardo da Vinci).

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento