Cambiamenti climatici: le precipitazioni estreme sono collegate tra i continenti

Il nuovo studio di un team internazionale di esperti pubblicato su Nature (una delle principali riviste scientifiche al mondo), ha evidenziato che gli eventi di precipitazioni estreme in una città o regione sono collegati allo stesso tipo di eventi a migliaia di chilometri di distanza. Hanno scoperto un modello di connessione globale di precipitazioni estreme, questo potrebbe alla fine migliorare le previsioni del tempo e quindi contribuire a limitare i danni e proteggere le persone.
Gli eventi di precipitazioni estreme sono in aumento a causa dei cambiamenti climatici provocati dall’uomo, il che rende lo studio ancora più rilevante. I ricercatori per analizzare i dati satellitari hanno sviluppato un nuovo metodo radicato nella scienza dei sistemi complessi. I modelli di precipitazioni estreme rivelati sono probabilmente legati a giganteschi flussi d’aria noti come “Corrente a getto” (in inglese jet stream), che circondano il globo in alto nell’atmosfera, formando enormi onde tra l’Equatore e i Poli.
Ogni anno, eventi di precipitazioni estreme causano devastazione in tutto il mondo, ad esempio, negli ultimi anni le precipitazioni estreme hanno portato a piogge improvvise e frane particolarmente gravi nell’India settentrionale e in Pakistan.
Niklas Boers della Potsdam Institute for Climate Impact Research (PIK) e dell’Imperial College London, autore principale del nuovo studio, ha detto:
«Abbiamo scoperto un modello globale di teleconnessione atmosferica che regola il verificarsi di eventi di precipitazioni estreme, e identificato specifici tipi di onde atmosferiche come probabile causa principale. Le conoscenze acquisite sulle dinamiche atmosferiche e la relazione con gli eventi di precipitazioni estreme ci aiuteranno ad aumentare la nostra capacità di prevedere tali eventi».

Collegamenti tra il monsone asiatico e gli eventi in Europa
Brian Hoskins, presidente del Grantham Institute dell’Imperial College, coautore dello studio ha detto:
«La nuova tecnica applicata ai dati satellitari mostra relazioni molto sorprendenti tra eventi di precipitazioni estreme in diverse regioni del mondo, ad esempio, gli eventi estremi dei monsoni estivi dell’Asia meridionale sono, in media, legati a eventi nelle regioni dell’Asia orientale, dell’Africa, dell’Europa e del Nord America.
Le piogge in Europa anche se non causano la pioggia in Pakistan e in India, appartengono allo stesso schema di onde atmosferiche, con le piogge europee che sono innescate per prime. Ciò dovrebbe fornire un solido test per i modelli meteorologici e climatici e garantire migliori previsioni».

Scienze interdisciplinari e calcolo matematico di alto livello producono risultati di enorme rilevanza pratica
Il team di ricercatori suddividendo il globo in un reticolato geografico, ha potuto vedere dove si sono verificati gli eventi e determinare statisticamente le loro relazioni, anche se non si sono verificati nello stesso momento. Hanno potuto in questo modo rilevare i modelli invisibili fino a quel momento.
Jürgen Kurths, coautore dello studio, in conclusione ha detto:
«La scienza della complessità non solo può essere applicata alla diffusione di epidemie o alla formazione di opinioni nelle reti sociali, ma anche per migliorare la nostra comprensione dell’atmosfera.
I nostri metodi matematici di alto livello, in tal senso producono risultati di enorme rilevanza pratica, possono aiutare a mantenere le persone al sicuro di fronte ai cambiamenti climatici e ad altre grandi sfide del nostro tempo».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →