Call center Pdl, ex Forza Italia, ecco il software per gestire gli insulti di precari, disoccupati, studenti, pensionati

Il Pdl ex Forza Italia si è attrezzato. Da oggi il diritto di esprimere dissenso è sottoposto alla verifica di un software in grado di calcolare il livello di rabbia di chi parla al telefono

E’ la rivoluzionaria invenzione della società israeliana Nice Systems per aiutare i call center del Pdl (ex  Forza Italia),  a gestire i non simpatizzanti che urlano la loro rabbia.
Sostanzialmente il programma è in grado di verificare – dal tono di voce -, il livello di rabbia di chi è al telefono: nel caso in cui lo stato umorale è del tutto ingestibile (il non simpatizzante continua a urlare con rabbia contro i  programmi fallimentari del Pdl ex Forza Italia), il software smista la chiamata ad un livello superiore (risponderà direttamente Emilio Fede che metterà in scaletta tutte le lamentele per renderle pubbliche nel suo TG quotidiano, trasmesso da Arcoreclicca qui per vedere la sede sulla mappa.).
In termini tecnici, vediamo da vicino come il programma riconosce e calcola la rabbia dei precari, disoccupati, studenti, pensionati, immigrati. Semplice, si serve di una banca dati, a livello di vocabolario degli insulti, collegato direttamente al database gestito dalla Lega, curato personalmente da Bossi e Borghezio: mentre il software vocale, seleziona il tipo d’insulto che il non simpatizzante rivolge all’Organizzazione del Pdl (ex Forza Italia), un altra funzione del programma, misura il tono della voce, quantifica il grado d’alterazione per inoltrarlo direttamente nell’auricolare di Berlusconi, che, come suo solito,  manipolerà in tempo reale il consenso negativo, in consenso positivo, per aggiornare i suoi sondaggi taroccati.

Notizie correlate:
–  per la tutela di  chi esprime dissenso al Pdl (ex  Forza Italia), clicca qui.
per il funzionamento del software Nice Systemsclicca qui.

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

7 thoughts on “Call center Pdl, ex Forza Italia, ecco il software per gestire gli insulti di precari, disoccupati, studenti, pensionati

  1. Però la cosa che mi fa rabbia che la maggioranza degli italiani l’hanno votato!!!

    Buon weekend amico mio

  2. Che dici????? Ce la farò a mandar un VAFFA al BERLUSCHIFOSONI se imito il tono di voce del VELTRONI?????

    Sorridenti abbraccioni!!!!!!!!!!

  3. Capuncione, è vero, l’hanno votato, ma qualcuno ha iniziato a pentirsi. ciao, buon w/e
    Saccheggiatore devi provare, ma non con la voce di Veltroni, per non farti spennacchiare dietro, ti consiglio Di Pietro :-). ciao*

  4. e se uno si esprime indicando l’indice e muovendolo verso l’alto, indicando Homus Harcoris?CiauPatti Buonaserata

  5. Vorrei rispondere al commento #1: Basta con questa leggenda che la maggioranza degli italiani lo ha votato, è una cosa che a furia di sentirla ripetere poi ci credono tutti.
    I FATTI sono che alle elezioni politiche del 2008 il Pdl (compreso quindi anche Fini) ha preso 13.628.865 voti validi, per cui si può dire che circa in 10 milioni hanno effettivamente votato Silvio Berlusconi.
    A casa mia, 10 su 60 (milioni di italiani) NON sono la maggioranza.
    Questo per quanto riguarda la maggioranza degli italiani.
    Anche se volessimo riferirci ai soli votanti, che sono stati circa l'80% degli aventi diritto che a loro volta sono circa l'80% dell'intera popolazione, e considerare che lo hanno votato anche coloro che in realtà hanno votato per la Lega Nord o per il Movimento Autonomo Alleanza Per Il Sud (in fondo sapevano che col loro voto avrebbero avuto Berlusconi premier essendo la coalizione formata solo da Pdl e questi due) abbiamo un totale di circa 17 milioni di voti su 47 milioni di voti validi.
    Ebbene, a casa mia 17 su 47 NON mi sembra la maggioranza.
    Che poi la legge elettorale premi chi ha avuto la maggioranza relativa con quella assoluta, è un altro discorso.
    Però i FATTI sono che la maggioranza degli italiani NON lo ha votato, per cui svegliamoci da questa BALLA.

Lascia un commento