Calciopoli – Parla Moggi, non mi faranno fuori da questo mondo

L’ex direttore generale della Juve commenta a caldo la sentenza d’appello: "La società non ha nulla da farsi perdonare".
"E’ ancora da vedere se riusciranno a togliere Moggi dal mondo del calcio". L’ex direttore generale della Juventus cambia strategia: dalla depressione dei primi giorni ("Mi hanno tolto l’anima"), passa al contrattacco e, per farsi sentire, sceglie di convocare una conferenza stampa. All’indomani della sentenza di secondo grado che ha retrocesso la squadra bianconera in serie B con 17 punti di penalizzazione Moggi è convinto che "la verità verrà a galla".
Dopo la tentazione dei primi giorni di ritirarsi dalla scena del pallone, Moggi corregge il tiro e, fresco dopo "venti giorni di vacanza" torna a parlare della sua Juve. "Sono contento per chi è riuscito a salvarsi, ma scontento per la Juve che difenderò in tutte le sedi opportune".
"La Juve non ha niente da farsi perdonare – ha osservato in un incontro con i giornalisti – perchè i suoi dirigenti si sono comportati sempre nel modo giusto. Tutto quello che è stato detto e fatto verrà smontato. E’ giusto che la Juventus ricorra e anch’io lo farò all’estremo limite".
Fonte: Repubblica

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Calciopoli – Parla Moggi, non mi faranno fuori da questo mondo

  1. Io dico non lo facciamo fuori da questo mondo solo lui,forse e meglio mandarli fuori tutti,ma non dal mondo,io dico proprio dalla vita,troppo dura!se la lotta non e dura,non si può vincere con la paura,ciao amico mio,e una felice serata.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  2. Moggi non è un mostro . Penso poi che si possa parlare una calciopoli europea, con coinvolti Blatter Johansson e compagnia cantanti. Allucinante.

    Giulio

Lascia un commento