Blog e querele

Ricevo nei commenti e pubblico, solidale con chi ha subìto la querela.
Un capo-struttura e conduttore televisivo di Rai 2 (per ora preferiamo non fare il nome) ci ha querelato e ora siamo in attesa di ulteriori sviluppi. Nulla da dire o scrivere, pensiamo che la sostanza stia nei fatti. Ognuno è libero di agire nel modo che crede più opportuno. Noi pensiamo solo una cosa: che la libertà di pensiero e di espressione sia la base del nostro modello democratico. Luca è già stato chiamato dalla Polizia Postale (molto gentili e attenti, conoscono la comunità dei bloggers e si sono mostrati comprensivi) Matteo e ancora in attesa. Questo blog per noi è solo un passatempo, uno strumento per comunicare e conoscere altre persone e niente di più. Non cerchiamo e non vogliamo "rogne". Con questo non sappiamo quando e se torneremo a scrivere come in un diario per pochi amici ciò che ci piace e che pensiamo.
Cari saluti da parte di Matteo e Luca del blog Braviblog.

Spero che si risolva tutto nel migliore dei modi, dispiace quando da una parte si arriva a querelare (per motivi più o meno validi, ma non così gravi) e dall’altra non si capisce il motivo della querela (per non aver scritto nulla di grave). Rimane stupore e amarezza.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Blog e querele

  1. Spiace anche a me ma non possono chiudere il loro blog. Non è possibile!

    Non devono accettare il bavaglio, diglielo anche tu.

    ciao!

  2. Pat, ma si tratta del solito personaggio che ha querelato mezza splinder??????

    Senza fare nomi…sempre che si parli di quel conduttore televisivo (cactus, ma cosa fa? Passa la giornata attaccato su google per stanare chi parla di lui??), mi limiterò a raccontare un aneddoto:

    Non conoscevo quel signore(specie nei trascorsi di direttore di un certo quotidiano) e quel programma..

    Un giorno, sempre senza conoscere tanto della sua storia professionale, incappo nella suddetta trasmissione.

    L’istinto che ha prevalso, dopo circa tre minuti, è stato quello di spegnere la tv!!!!!

    E’ reato??????

    Nel caso, per il reato di spegnimento della tv, si rivolga a me (Lorenzo)!

    Anne, l’altra metà del Giramundo, dormiva, quindi è innocente!!!!!!

  3. stupore, amarezza e inquietudine…

    non ho parole. ma proprio in questi casi le parole servono eccome, sia per esprimere solidarietà nei confronti dei censurati, sia nel denunciare questi imbavagliamenti.

    … ma cosa sta succedendo??? …questi episodi degni di un regime mi inquietano sempre di più…

  4. AnnadellaPorta è chiaro che l’intento è quello di imbavagliare, soffocare il libero pensiero, uccidere la democrazia e questo non penso che porti lontano. Certo che non devono chiudere.
    Lorenzo ricollegando i precedenti Blog querelati, forse quello che urta al querelante è nominarlo in quel contesto, la trasmissione che conduce. Altre spiegazioni non riesco a tirarle fuori.
    Lino condivido.Thehours Speriamo di fermarli perché quello che stanno facendo è molto pericoloso per la democrazia, parlo ad ampio raggio, anche su altre situazioni.

Lascia un commento