Bernard Shaw e l'ubriaco di Arcore

"A me sembra che il Presidente del Consiglio si affidi ai numeri un po’ come gli ubriachi si attaccano ai lampioni, non per illuminarsi ma per sorreggersi".
Ci sono solo due qualità nel mondo che sono l’efficienza e l’inefficienza e contraddistinguono due generi di persone: l’efficiente, convincente Prodi e l’inefficiente, bugiardo e ubriaco Berlusconi.
Col tono giusto Prodi ha detto tutto, col tono da alcolizzato Berlusconi ha raggiunto il massimo della gradazione alcolica con la boutade dell’Ici.
Esistono cinque categorie di bugie che smascherano l’ubriaco: la bugia semplice, le previsioni del tempo, la statistica, quella diplomatica e il comunicato della Villa di Arcore. Adesso aggiungete anche l’abolizione dell’Ici.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Bernard Shaw e l'ubriaco di Arcore

  1. Non c’è dubbio…il Berlusconi di ieri sera ha colpito…

    La comunicazione spicciola e l’aria fritta venduta in 5 anni si concentrano in una serata di proografia politica in cui il grande comunicatore alterna insulti a smaglianti sorrissi,mimica da mattatore e promesse collodiane….

    Basta per carità……Non è più tollerabile un comportamento simile!

  2. In questo annuncio sconclusionato, fatto ad arte alla fine, quando era impossibile qualunque approfondimento dei giornalisti e della controparte 8se non lo avrebbero massacrato), si cela una possibile legge ad personam!!!!!

    Non ha specificato se il fantascientifico provvedimento vale solo per la prima casa, quindi potrebbe fantascientificamente esularlo dal pagare l’imposta comunale sugli immobili in tutte le sue ville sparse nella penisola (una quindicina solo in Sardegna)!!!

  3. lA FRASE ERA PIU’ SCONCLUSIONATA DELLE TEORIE DI SILVIUS:

    “In questo annuncio sconclusionato, fatto ad arte alla fine, quando era impossibile qualunque approfondimento dei giornalisti e della controparte (se no, lo avrebbero massacrato)….”

    Questo era il senso….

    🙂

Lascia un commento