Berlusconi, palpavo la Vittoria, mi ha fregato la mortadella

Scheda nulla valida
Clicca per ingrandire

Non possiamo ancora dire che sia un voto valido, non avremmo voluto vedere lo spettacolo della notte con le proclamazioni di vittoria dell’Unione. Su questo voto ci sono ancora molti lati oscuri. Oggi abbiamo 1.102.188 voti nulli e ben 611.158 voti annullati. Ciò fa capire quanto legittime siano le nostre richieste di continuare ad affettare il Paese.
Non ho digerito questa sconfitta perché perdere per un voto in Italia e per una manciata di voti degli Italiani all’estero è la beffa più atroce che poteva capitarmi. In Italia ho perso l’unico voto che ha fatto la differenza al Senato, perché i comunisti scrutatori non mi hanno permesso di suggerire a mia madre dove mettere la croce per votare per Forza Italia.
All’estero ho perso la Camera per un errore di valutazione. Non ho considerato importante l’entrata in campo di Luxuria che mi ha beffato chiamando all’appello tutti i suoi amici brasiliani (italiani all’estero) omosex e trans, degenerati in transgender, che hanno generato i voti a sorpresa, quelli che mi hanno fregato. Sul più bello, quando a notte fonda, palpavo e toccavo con mano la Vittoria, ho scoperto che non era una donna, ma un uomo mascherato da mortadella. 

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Berlusconi, palpavo la Vittoria, mi ha fregato la mortadella

  1. Oltre alla trippa e la mortadella,stò salame dove andrà a finire?

    Ciao notte.

    😉

    L’ESPLORATORE

Lascia un commento