Berlusconi, Mangano e il coglione

Per fortuna che prima di mandare alla stampa questo post, ho corretto il titolo perché per un refuso avevo scritto: "Berlusconi è il coglione?".
Devo riportare quanto è accaduto oggi, forse è l’aria di primavera, il poco sonno, il nervosismo che lo pervade in questi ultimi giorni, fatto sta che a Genova, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha apostrofato  col termine "coglione" un giovane manifestante che aveva gridato ironicamente "Viva Mangano", facendo allusione all’ex stalliere della villa di Arcore accusato di appartenere alla mafia.
Mentre si recava a Palazzo Ducale dopo il comizio al Teatro Carlo Felice, Berlusconi è stato accolto dalle proteste di alcuni giovani, tenuti a distanza dalla polizia . Ma quando uno dei contestatori ha gridato "Viva Mangano! Viva Mangano!", il premier è tornato sui suoi passi e si è rivolto direttamente al giovane: "Non ti permettere di dire cose del genere a una persona perbene come me  tu sei solo un coglione".
A Palazzo Ducale è in corso un’iniziativa elettorale con alcuni imprenditori liguri per sostenere Forza Italia in vista delle elezioni politiche del 9-10 aprile.
In precedenza, alcune centinaia di persone provenienti da centri sociali genovesi avevano manifestato contro il premier nella piazza antistante il teatro, e c’erano stati momenti di tensione con le forze dell’ordine. Fonte (Reuters)
Secondo voi, Silvana Mangano era una comunista?

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →