Berlusconi chiude a Napoli con la fiction

Per la campagna di chiusura di Forza Italia, quelli della macchina organizzativa del Cavaliere, dopo aver scelto una piazza a caso, Piazza del Plebiscito a Napoli, hanno dovuto interpellare la calcolatrice, fare due operazioni per rendersi conto che l’ampiezza della piazza corrisponde a 29 mila e 700 metri quadri e ogni metro quadro della superficie della piazza, occupato da tre berluscones, la riempirebbe con la presenza di 90 mila simpatizzanti italioti agghindati da idioti.
Impossibile riempirla con 90 mila pirla (hanno pensato), consapevoli che i berluscones nelle precedenti kermesse, hanno riempito a malapena solo i piccoli teatrini dove ha dato spettacolo il capocomico.
Il problema non è stato di facile soluzione (far vedere ai media una piazza mezza vuota, per mancanza di berluscones, non è strategicamente vincente), alla fine i maestri della fiction del Cavaliere hanno rimediato con la consueta patacca che si materializzerà dalle ore 18.00 di questa sera. 
Il palco non sarà a ridosso del colonnato, tra i due leoni di pietra, ma a metà piazza, allineato all’ingresso della Prefettura. In questo modo si risparmieranno circa 12 mila metri quadri, 36 mila persone. Per coprire gli altri 16 mila metri quadri, si sono attaccati alla formula: ogni metro quadro due persone e una bandiera. In questo modo, non avranno necessità della terza persona. I buchi in tutti i sensi verranno coperti da 30mila bandiere e 30mila palloncini. Per completare la fiction, hanno selezionato duemila ragazze chiamate in gergo le "guerriere" perché molto voluminose e poco combattive che, avvolte nelle bandiere, avranno il compito di correre ad attappare i buchi nella piazza.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

11 thoughts on “Berlusconi chiude a Napoli con la fiction

  1. E’ un classico!!!

    E hai fatto benissimo nel titolo a parlare di fiction…

    Perche’ tutto è studiato a tavolino (basti pensare alle convention, con gente trasportata da Milano e pagata per sbandierare e applaudire…)in funzione del Tg4 che ci farà vedere il trionfo taroccato di piazza plebiscito (casuale il nome della piazza??).

    Poi, una cosa soolutamente illegittima che accade quando raramente Berlusconi appare anzichè in spazi chiusi, nelle piazze è la blindatura di suolo, fino a prova contraria, pubblico: forze dell’ordine schierate in tenuta antisommossa e accesso negato a possibili contestatori…

    Mentre, ai vari Fassino, D’alema, Prodi, Bertinotti (oltre a esporsi al legittimo giudizio in piazza di chi la pensa diversamente) è tranquillamente possibile avvicinarsi e scambiare due chiacchiere dopo i comizi…

  2. Loreanne speriamo di non vedere più queste fiction di Berlusconi. Per lo spazio blindato, ieri per la Fiamma Tricolore, hanno chiuso Piazza del Popolo e la fermata della Metro per far manifestare 4 gatti neri (senza offesa per i gatti).
    Fulvia la loro creatività fallocca è insuperabile.
    rafaeli si, ma solo quelli della Casa delle libertà.
    mauropucci proprio così :-).

  3. Son contenta di essere tornata alla vita virtuale, m’ha detto bene questo giro… mi mancava la tua saggezza Patti!

  4. E’ vero!!! Ci oggi però non ci si poteva proprio avvicinare al cento, peccato che c’erano solo migliaia e migliaia di Milanesi, cazzo dal dialetto si capiva la montatura, tutti da fuori

  5. sono testimone diretto nel pomeriggio di venerdì ero in zona…

    a) i ds avevano prenotao anche loro la piazza ma hanno fatto bene a darla a loro perchè avrebbero cominciato con il piagnisteo ma si sono resi conto che non la riempivano

    b) malgrado la riduzione della piazza ed i pulmann in trasferta da sant’antimo (ingaggiati da Cesaro) da lamezia , da fermo, dal molise …hanno floppato di brutto …ho assistito ad un litigio furibondo (alle spalle del palco ) tra gli organizzatori che si rinfacciavano la colpa delle mancate presenze (pochi casiniani)

    d) tutti i commercianti della zona erano inviperiti per la monnezza che le truppe cammellate arrivate dalla mattina hanno lasciato sui marciapiedi di chiaia e toledo

    e) confermo la presenza di sbandieratori a pagamento

    f) figurati a noi napoletani ci impressiona una macchietta come il Berlusca ce ne stanno a sei sordi la dozzina fuori alla Ferrovia di venditori di fumo come il Silvio che non fanno fessi più nessuno manco il cafone che scende dalla montagna…..

    g) ieri ero di shopping travia toledo e chiaia (la metà mi ha costretto con la forza all’acquisto di un abito formale per un matrimonio nipotesco il 15 maggio. Dignitoso compromesso blazer blu).Nei pellegrinaggi da un negozio all’altro mi sono incrociato diverse volte con le trupppe cammellate forza italiote …marò da quale pizzo di montagna li hanno presi … tutti in gita dal molise, calabria, marche; i napoletani doc molto pochi tranne qualche testa rasata (diversi di AS) in trasferta da Piscinola /Scampia ovviamente a pagamento..ne ho intervisato qualcuno …ma in effetti se li pagano vanno

    g) questa dell’abuso della NOSTRA PIAZZA con i coglioni finali SB la paga … hanno già deciso le statue sotto palazzo reale … e Vittorio Emanuele con lo spadone alzato si sa a chi lo taglierà per la schifezza che ha fatto … (la conosci la storiella delle statue…)

  6. NON FACCIAMOCI ABOLIRE

    L’ICI, I Coglioni Italiani, vi da appuntamento Lunedì 10 Aprile Ore 19 Largo di Torre Argentina, Roma

    Seguirà pellegrinaggio Palazzo Grazioli/Piazza Santi Apostoli

Lascia un commento