Belpietro: minacciato perché ho i capelli bianchi e gli occhi azzurri, non è una cosa che fa piacere a un ladro [video]

L’intervista al canale televisivo La7, rilasciata dopo dodici ore dal presunto attentato. Testo trascritto, per agevolare la lettura clicca i link sottostanti per non perdere il filo del discorso ...

Girnalista La7: A distanza di dodici ore come si sente?
Belpietro: Beh, mi sento preoccupato perché è una vicenda dai contorni strani, non si capisce, non si capisce cosa, cosa volesse fare questo signore. Certo era a pochi metri dalla porta del mio appartamento, nascosto apparentemente con una pistola in mano, e quando si è trovato di fronte l’agente che ovviamente non aveva né distintivo nè niente, era vestito in maniera molto informale, anziché fingere di essere un ladro o uno che passava di lì, oppure darsi alla fuga .. gli avrebbe, appunto gli ha puntato la pistola e avrebbe premuto il grilletto. Ciò non è normalissimo, insomma non è una cosa che fa piacere a un ladro e, quindi, certo ho una certa preoccupazione.
Giornalista La7: Soprattutto per la famiglia?
Belpietro: Soprattutto per la famiglia perché mai immaginavo che arrivasse a pochi metri dalla porta di casa. Io ero appena rientrato come faccio abitualmente tutte le sere e avevo chiuso la porta alle spalle quando ho sentito esplodere i colpi. Tre colpi, ho capito chiaramente che si trattava di colpi di pistola, e poi ho  cercato di mettermi in contatto con l’altro agente della scorta e ho sentito la voce concitata che mi diceva di non aprire la porta perché c’era un uomo armato.
Giornalista La7: Lei è sotto scorta da parecchi anni così come altri direttori.
Belpietro: Purtroppo si, sono sotto scorta da otto anni, perché periodicamente in questi anni ho ricevuto minacce e altre cose, ci sono stati episodi poco gradevoli. Non penso che le minaccie mi arrivano … mi arrivino perché ho i capelli bianchi e gli occhi azzurri, insomma, credo che le minacce arrivino perché sostengo alcune idee che non piacciano a qualcuno e questo qualcuno evidentemente s’incarica di mandarmi bossoli di proiettili, oppure qualche volta addirittura di organizzare qualcos’altro.
 

Intervista al venditore di aspirapolveri che si è spacciato per il giornalista Belpietro

 
, , , , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

4 thoughts on “Belpietro: minacciato perché ho i capelli bianchi e gli occhi azzurri, non è una cosa che fa piacere a un ladro [video]

  1. MA IL KILLER PRIMA DI FUGGIRE HA SMONTATO LA TENDA CANADESE CHE LO ACCOGLIEVA? AVEVA PAGATO I RESIDENTI DEL CONDOMINIO PERCHE' FACESSERO FINTA DI NON VEDERLO? COME FACEVA A SAPERE CHE L' AEREO DI BELPIETRO DA ROMA ERA IN ORARIO? AVEVA QUALCHE CORLEONESE ALL' AEROPORTO? I SEMBRA TUTTO COSI' RIDICOLO, NEMENO IN UN THRILLER SU RAI 2 SUCCEDONO QUESTE COSE DA DILETTANTI. POI HO POSTATO ALTRI DUBBI SUL MIO BLOG, CIAO!

  2. La sua uccisione avrebbe fatto voltare violentemente pagina dalla vicenda che ha contrapposto Fini al Berlusconi..

    Poi sull'isola S. Lucia tornava il turismo???.. 

Lascia un commento