Bellissima rassegna di biglietti della Coppa del Mondo di Calcio dal 1934 al 2010 (foto)

I biglietti della Coppa del Mondo di Calcio inizialmente erano stampati con un piccolo logo e nessuna attenzione al design. L’elaborazione e la creatività sono arrivate nel corso degli anni, in particolare quando il Messico ha ospitato la Coppa del Mondo nel 1970, i loghi ufficiali e di branding sono stati appositamente creati per il torneo, da allora hanno continuato a essere prodotti per ogni Coppa del Mondo di Calcio.
Guardando i biglietti che hanno caratterizzato ottanta anni di Coppa del Mondo, alcuni sono meravigliosi, altri sembrano un po’ strani, in contrapposizione con quelli che contengono informazioni utili e quelli che possono essere considerati come opere d’arte.
Vediamoli dall’inizio …

1930: Uruguay vs Argentina finale (Montevideo)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1930

Il primo biglietto di una finale di Coppa del Mondo, è stato stampato con incisione di caratteri tipografici su lastra, con schema a due colori, grafica standard, nonostante ciò, su Collect soccer (il sito specializzato in materiale calcistico per collezionisti) come oggetto da collezione è in vendita a 1.000 euro.

1934: Spagna vs Brasile prima fase (Italia)

Biglietto della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1934

Il biglietto del 1934 ha fornito più variazioni tipografiche con quattro diversi stili (standard, corsivo, grassetto e calligrafia) in stile di carattere in 3D.
L‘Italia nazione ospitante, sullo sfondo del biglietto è rappresentata da opere d’arte e una cornice mosaico, tutto con una combinazione di colore blu e bianco, ancora visibili nonostante l’età del biglietto.

1938: Francia vs Belgio prima fase (Francia)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1938

E’ il segno precoce dell’influenza del minimalismo, questo raro biglietto mostra la combinazione di differenti stili di font utilizzati, su sfondo grigio dove in negativo è visibile la scritta FIFA. Evidente la striscia verde insolitamente collocata nell’angolo in alto a destra.

1950: Inghilterra vs Spagna prima fase (Brasile)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1950

La Coppa del Mondo dopo una pausa di 12 anni (dovuta alla seconda guerra mondiale) nel biglietto del 1950 presenta uno stile simile a quello del 1938 con una combinazione di colori a tre toni. E’ stato il primo biglietto di Coppa del Mondo rilasciato con una matrice di controllo.

1954: Germania Ovest vs Ungheria finale (Svizzera)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1954

Questi biglietti del 1954 segnano un ritorno a uno stile di design standard, con un paio di elementi grafici per aggiungere linee di colore.  E’ confermata la matrice di controllo.

1958: Svezia (varie) (Svezia)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1958

La Coppa del Mondo del 1958 ha visto un insieme di biglietti più attraenti con un buon uso della tipografia e la striscia orizzontale colorata ben bilanciata con il logo nell’angolo in alto a destra.

1962: Brasile vs Cecoslovacchia finale (Cile)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1962

Il biglietto del 1962 è stato disegnato su un modello grafico a forma di carte di gioco collezionabili, con una combinazione di colore pulito con il bianco del cartoncino. L’esempio è un po’ sbiadito, il colore è ravvivato dalla firma di Pelè.

1966: Inghilterra vs Germania finale (Inghilterra)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1966

Questo biglietto del 1966 ha ampliato il fattore di forme di carte collezionabili, con un design della matrice con chiare informazioni sul numero dell’ingresso da utilizzare e sul tipo di posto collegato al settore per vedere la partita in piedi o seduti.

1970: Brasile vs Inghilterra quarti di finale (Messico)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1970

Il 1970 nella Coppa del Mondo in Messico ha segnato l’arrivo del marchio sui disegni del biglietto. Notare l’aggiunta del logo in alto a sinistra e l’ora visualizzata in formato analogico sul lato destro della data.

1974: Australia vs Cile prima fase (Germania)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1974

Il biglietto del 1974 comprende il logo e informazioni facilmente comprensibili per lo spettatore con un orologio analogico che indica l’ora d’inizio, il settore colorato dei posti a sedere, oltre ai numeri di posto corrispondente, ben evidenziato nella grafica del disegno dello stadio.

1978: Olanda vs Argentina finale (Argentina)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1978

Nel 1978 nasce un nuovo approccio al design di biglietti, ci sono tutte le informazioni necessarie, con il logo non ingombrante. L’orario d’inizio è visualizzato in analogico e nel formato 24 ore con la scritta sopra l’orologio e la data sotto.

1982: Germania vs Francia semifinale (Spagna)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1982

Il biglietto per la Coppa del Mondo del 1982 in Spagna è stato progettato con i colori della bandiera nazionale. E’ presente il primo uso di grafica di un orologio digitale e, per la prima volta, è visualizzato il prezzo del biglietto.

1986: Unione Sovietica vs Canada fase a gironi (Messico)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1986

Il biglietto del 1986 utilizza il marchio simile a quello della precedente Coppa del Mondo del 1970 in Messico, mantiene la tradizionale disposizione del tabellone del biglietto 1978.

1990: Germania vs Argentina finale (Italia)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1990

Il design del biglietto 1990 con una combinazione di colori leggermente slavati che rappresentano i colori della bandiera nazionale italiana, vede il ritorno del testo in 3D, come quello visto nel 1934.

1994: Brasile vs Italia Finale (Stati Uniti)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1994

Il biglietto del 1994 utilizza molti colori come il rosso, blu, bianco che richiamano la bandiera nazionale. I biglietti sono stati venduti in due formati, verticale e orizzontale, marchiati con il logo USA Coppa del Mondo e il logo della Coppa del Mondo FIFA e scritte realizzate con una serie di diversi font.

1998: Francia vs Brasile finale (Francia)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
1998

Il biglietto del 1998, con uno sfondo azzurro e bianco presenta un sorprendente globo rosso (il colore ora è attenuato tendente all’arancione). Il testo è stato stampato con una stampante a matrice di punti, ciò ha limitato l’inserimento del marchio nel design del biglietto, non accadeva dal 1970.

2002: Brasile vs Germania finale (Corea del Sud – Giappone)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
2002

Il biglietto del 2002 ricorda il pesante marchio applicato nel biglietto degli Stati Uniti del 1994. Il design comprende lo schema del logo color oro, viola, verde, blu e rosso. E’ ripristinata sul biglietto la matrice di controllo. E’ presente l’ologramma per confermare l’autenticità del biglietto.

2006: Italia vs Francia finale (Germania)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
2006

Il design del biglietto del 2006 è simile a quella del 2002, presenta lo stesso font su misura utilizzato per le varie scritte. Ogni biglietto è contrassegnato da un numero, è l’unico elemento stampato sulla matrice del biglietto, tutti gli altri elementi sono contenuti nel corpo principale.

2010: Spagna vs Olanda finale (Sudafrica)

Biglietti della Coppa del Mondo di Calcio in rassegna dal 1930 al 2010 (foto)
2010

Il design del biglietto del 2010 combina gli elementi grafici di biglietti del 2002 e 2006, prende in prestito le idee del biglietto 1994 degli Stati Uniti. Utilizza caratteri tipografici ordinati, è stato stampato in verticale, con la matrice in formato codice a barre, che corrisponde con il codice a barre nella parte superiore del biglietto. La combinazione di colori giallo-oro si adatta perfettamente con il verde, rosso e viola utilizzato nel logo.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →