Bambini con problemi cardiaci e renali causati da sindrome infiammatoria coronavirus Covid-19

Oxiris Barbot principale funzionario sanitario di New York City ha detto:
«La sindrome infiammatoria del coronavirus Covid-19 nei bambini sta causando insufficienza cardiaca e renale. È preoccupante, pediatri e operatori sanitari hanno visto in esami di laboratorio segni di infiammazione e un’indicazione di insufficienza singola o multiorgano. Ciò significa che le reni non funzionano, stanno per subire uno shock, il cuore sta cedendo».
I ricercatori e gli esperti in malattie infettive all’inizio dell’epidemia hanno affermato che il virus sembrava salvare i bambini mentre colpiva duramente gli anziani e quelli con patologie pregresse. I ricercatori da allora hanno scoperto che i bambini possono essere contagiati e morire per il coronavirus Covid-19, anche senza condizioni pregresse che tendono a peggiorare i sintomi. La maggior parte dei bambini manifesta lievi sintomi respiratori, vale a dire febbre, tosse secca e affaticamento. Tuttavia, alcuni bambini possono ammalarsi gravemente, sviluppando una sindrome infiammatoria simile alla malattia di Kawasaki.
Oxiris Barbot ha detto:
«La maggior parte dei bambini che hanno sviluppato la sindrome infiammatoria hanno tra 5 e 9 anni. La malattia infiammatoria è simile alla malattia di Kawasaki, una malattia che è più comune nei bambini piccoli, provoca febbre alta e gonfiore dei vasi sanguigni. I bambini possono anche sviluppare un’eruzione cutanea e provare dolore addominale e vomito. Abbiamo chiamato questa malattia “Sindrome infiammatoria multisistemica pediatrica”. Il termine è una “diagnosi descrittiva”, i funzionari sanitari stanno ancora imparando il modo in cui il coronavirus Covid-19 sta colpendo i bambini. Ho esortato i genitori a fare testare i loro figli per gli anticorpi del coronavirus Covid-19 qualora risultassero negativi al virus ma avessero sintomi della malattia di Kawasaki, che comprende febbre persistente e alta, eruzione cutanea, mal di gola e mani o piedi gonfi. I medici stanno assistendo alla comparsa della nuova sindrome infiammatoria dopo che un bambino si è ripreso dal coronavirus Covid-19. Le conseguenze a lungo termine per i bambini sono piuttosto trascurabili quando si scopre immediatamente la malattia e si procede con la cura».
Andrew Cuomo, governatore di New York, ha detto che lo Stato sta investigando su come il coronavirus Covid-19 abbia avuto un impatto sui bambini dopo che un bambino di 5 anni a New York è morto per complicazioni legate al coronavirus. L’indagine è condotta su 85 casi di bambini ammalati gravemente con sintomi simili alla malattia di Kawasaki, ha già causato il decesso di tre bambini, mentre la morte di altri due bambini è sotto inchiesta.
Bill de Blasio sindaco di New York ha dichiarato la scorsa settimana che i funzionari sanitari hanno identificato almeno 15 casi pediatrici della malattia infiammatoria: 4 sono risultati positivi per il coronavirus Covid-19; 11 sono risultati negativi; 6 avevano anticorpi per il virus.
Oxiris Barbot in conclusione ha detto:
«Lo Stato di New York e la città hanno in programma di proseguire le loro ricerche sulla malattia, adatteremo sicuramente la nostra linea guida man mano che la scienza farà progressi, per ora continuiamo con le mascherine, rimanendo il più possibile al chiuso e non ritardando la ricerca di cure».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →