Avete notato che i CAPTCHA sono sempre più difficili da risolvere? Presto sarà impossibile dimostrare di essere una persona reale

I CAPTCHA, fastidiosamente onnipresenti, per provare che sei un umano, chiedono di dare un senso a una serie di lettere poco leggibili, sono utilizzati per impedire che i bot utilizzino determinati servizi, come i forum, la registrazione presso siti, la scrittura di commenti e in generale tutto ciò che potrebbe essere usato per creare spam o per violare la sicurezza con operazioni di hacking come il brute force.
E sì, questi CAPTCHA, per dimostrare che siamo umani, a causa di una corsa agli armamenti contro gli hacker, sono sempre più difficile da risolvere. David J. Hill di Forbes Magazine, sulla difficoltà dei CAPTCHA, ha detto:
Andrew Munsell, uno dei sviluppatori di app,  dopo alcuni tentativi di accesso non riusciti su un account, recentemente ha postato sulla sua frustrazione generata dai reCAPTCHA, versione di Google del sistema CAPTCHA. Nel post, che comprende un campione dei famigerati reCAPTCHA, sono stati lasciati molti commenti. E’ comprensibile perché questa è un’esperienza comune per gli utenti di Internet, considerando che tutti i giorni sono risolti 280.000.000 CAPTCHA”.
E’ da notare che il presupposto fondamentale che sta dietro l’intero sistema CAPTCHA è che, mentre gli esseri umani potrebbero non riuscire a risolvere alcuni dei test, i bot istruiti dagli  hacker, devono sempre fallire, altrimenti il sistema non è sicuro.
La sfida, quindi, è quella di creare test CAPTCHA che vanno oltre le capacità dei bot di utilizzare programmi di riconoscimento dei caratteri.
Gli sviluppatori stanno cercando di trovare nuove idee per contrastare gli hacker, compreso l’uso di dispositivi di input come la tastiera, il mouse, o anche di gli occhiali di Google (potrebbero seguire i movimenti degli occhi quando l’immagine si muove attraverso il campo visivo).
David J. Hill, non ha molta fiducia in questi approcci, sostiene che anche queste soluzioni software-driven possono essere sfruttate dagli gli hacker. Ha detto:
“La conseguenza di tutti questi sforzi e contro-sforzi,  è che gli hacker e le aziende stanno sviluppando sempre più sofisticati test di Turing (il test di Turing è un criterio per determinare se una macchina sia in grado di pensare), in questo modo stanno contribuendo a sviluppare l’intelligenza artificiale delle macchine, ciò significa che presto sarà molto difficile per l’uomo e non per un bot, dimostrare a un computer che siamo esseri umani“.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Avete notato che i CAPTCHA sono sempre più difficili da risolvere? Presto sarà impossibile dimostrare di essere una persona reale

  1. Anche se è molto efficace notiamo che è davvero fastidioso. Secondo i guru del marketing sono 29% dei visitatori che non commentano sui siti web a motivo del captcha non funzionante e pignolo.

    1. Sì, è proprio fastidioso e per essere efficace deve essere settato a livelli più alti con inevitabili problemi per gli utenti.

  2. Grazie a Dio il captcha dei tuoi commenti è molto semplice 😉

    Ho visto recentemente un sito, areyouauman, con un captcha diverso, diciamo ‘innovativo’: si tratta di completare un giochino mettendo nel giusto ordine degli oggetti (presi da un insieme), anzichè il classico captcha in cui bisogna ricopiare una sequenza alfanumerica.

Comments are closed.