Avere troppo o poco tempo libero può essere negativo

La nuova ricerca pubblicata nella rivista American Psychological Association, riporta che all’aumentare del tempo libero di una persona, aumenta anche il suo senso di benessere, ma solo fino a un certo punto perché anche troppo tempo libero può essere un elemento negativo.

Evitare più di 5 ore libere il giorno
I ricercatori hanno analizzato i dati di 21.736 americani che hanno partecipato all’American Time Use Survey tra il 2012 e il 2013. I partecipanti hanno fornito un resoconto dettagliato di ciò che hanno fatto durante le 24 ore precedenti, indicando l’ora del giorno e la durata di ciascuna attività, riportando il loro senso di benessere. I ricercatori hanno scoperto che con l’aumentare del tempo libero, anche il benessere aumentava, ma si stabilizzava a circa due ore e cominciava a diminuire dopo le cinque ore. Le correlazioni in entrambe le direzioni erano statisticamente significative.
I ricercatori per indagare ulteriormente sul fenomeno, hanno condotto due nuovi esperimenti online con oltre 6.000 partecipanti.

Primo esperimento
I ricercatori ai partecipanti hanno chiesto di immaginare di avere una certa quantità di tempo libero ogni giorno per almeno sei mesi. I partecipanti sono stati randomizzati per avere un tempo basso (15 minuti il giorno), moderato (3,5 ore il giorno) o alto (7 ore il giorno). È stato quindi chiesto ai partecipanti di riferire in che misura avrebbero sperimentato divertimento, felicità e soddisfazione.
I partecipanti ai gruppi di tempo discrezionale basso e alto hanno riportato un benessere inferiore rispetto al gruppo di tempo discrezionale moderato. I ricercatori hanno scoperto che quelli con poco tempo discrezionale si sentivano più stressati di quelli con una quantità moderata, contribuendo a un minor benessere, ma quelli con alti livelli di tempo libero si sentivano meno produttivi di quelli del gruppo moderato, il che li ha anche fatto soffrire.

Secondo esperimento
I ricercatori nel secondo esperimento, hanno esaminato il ruolo potenziale della produttività, ai partecipanti è stato chiesto di immaginare di avere una quantità moderata (3,5 ore) o alta (7 ore) di tempo libero il giorno, ma è stato anche chiesto di immaginare di trascorrere quel tempo in attività produttive o improduttive.
I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti con più tempo libero hanno riportato livelli di benessere inferiore quando impegnati in attività improduttive, tuttavia, quando partecipavano ad attività produttive, quelli con più tempo libero si sentivano simili a quelli con una moderata quantità di tempo libero.

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →