Astronauta giapponese si scusa per aver twittato erroneamente di essere cresciuto di 9 cm nello spazio

Norishige Kanai ufficiale medico subacqueo della Forza di autodifesa marittima giapponese, astronauta alla sua prima missione, iniziata il 17 dicembre 2017, si è scusato per aver causato “false notizie” nel twittare di essere cresciuto di 9 centimetri, un notevole impulso di crescita in poco più di tre settimane durante la sua permanenza nella Stazione Spaziale Internazionale.
La crescita della statura per la maggior parte degli astronauti di solito varia da due a cinque centimetri, è causata dalla mancanza di gravità, lentamente permette alle vertebre di espandersi.
Norishige Kanai nel tweet di ieri aveva scritto:
«Buongiorno a tutti, oggi ho un annuncio importante: mi sono sottoposto a un controllo medico e alla misurazione dei miei parametri fisici, wow, wow, wow, in realtà sono cresciuto fino a 9 cm! Sono cresciuto in tre settimane come una pianta, niente del genere da quando ero al liceo, sono un po’ preoccupato per la possibilità di non entrare più nella cabina della navicella Soyuz».
Norishige Kanai nel tweet odierno ha scritto:
«Nonostante sia stato un errore di misura, sembra che sia diventato un argomento serio. Sono molto dispiaciuto per la terribile falsa notizia, sono contento di poter tornare sulla Terra nella navicella Soyuz».
Norishige Kanai non ha spiegato com’è stato commesso l’errore iniziale, la sua preoccupazione era dovuta al fatto che la Soyuz russa, che trasporta gli astronauti da e verso la Terra, ha un limite di altezza del sedile.
Il fenomeno della crescita della statura è sperimentato dalla maggior parte delle persone che vanno in orbita, quando ritornano sulla Terra, non rimangono più alti, la gravità costringe le vertebre a restringersi.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →