Approvato il primo farmaco prodotto con la stampa 3-D

La Food and Drug Administration (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali, abbreviato in FDA è l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici), ha approvato una compressa solubile che tratta le convulsioni, è il primo farmaco di prescrizione prodotto attraverso la stampa 3-D.
Aprecia Pharmaceuticals azienda privata ha detto che la FDA ha approvato il suo farmaco Spritam per adulti e bambini che soffrono di alcuni tipi di crisi causate da epilessia. La tavoletta via stampa 3-D è creata con ripetuti sottili strati di medicina in polvere in combinazione con un legante a base di acqua. Nei test l’azienda ha mostrato che una tavoletta completa può essere sciolta in poco più di quattro secondi.
L’azienda dell’Ohio ha detto che il suo sistema di stampa è in grado di confezionare in singole compresse potenti dosi di farmaco fino a 1.000 milligrammi. Prevede di lanciare Spritam nel primo trimestre del 2016.
La FDA ha già approvato i dispositivi medici – tra cui le protesi – realizzate con la stampa 3-D; un portavoce dell’agenzia ha confermato che il nuovo farmaco approvato è la prima compressa di prescrizione che utilizza il processo di stampa.
Aprecia Pharmaceuticals in una dichiarazione ha detto che prevede nei prossimi anni di utilizzare la sua piattaforma 3-D per sviluppare altri farmaci, compresi quelli neurologici.
I medici sempre più spesso sono impegnati con la stampa 3-D per creare protesi personalizzate per i pazienti con malattie rare e lesioni, compresi i bambini che non possono essere trattati con i dispositivi più grandi utilizzati per gli adulti.
La FDA lo scorso anno ha tenuto un seminario per i produttori di medicinali interessati alla tecnologia.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento