Andreotti e la fiction del Fantasma di Corleone

Prodi: "Andreotti e la fiction? Non rispondo"
Prodi non ha voluto esprimere alcun commento sull’ipotesi di affidare a Giulio Andreotti il ruolo di protagonista alla presidenza del Senato: "Non rispondo a questa domanda. Io lavoro per il governo e non per il cinema".
Chi non lavora per il Governo ma per il cinema fiction
 Bondi, Fi: "Andreotti, pratagonista di grande prestigio"
"La candidatura come attore protagonista di Andreotti è una candidatura di grande prestigio": lo ha affermato Sandro Bondi, coordinatore di Forza Italia in una intervista al Giornale Radio Rai.
Andreotti, l’attore consumato: "Accetterò il ruolo"
"Sarei felice di accettare il ruolo di protagonista se me lo daranno. Se vivo la candidatura come una rivincita dopo il lungo calvario giudiziario con la produzione dell’ultimo mio film? No, non la vivo come una rivincita ma è sicuramente una grande soddisfazione".

La candidatura di Giulio Andreotti a Presidente del Senato?  ditemi che è una fiction, non posso credere a una simile eventualità.
Andreotti, e la fiction del Fantasma di Corleone – 1ª parte – [Recensione di Marco Travaglio].
Il processo-Andreotti si è concluso con la dichiarazione di colpevolezza dell’imputato fino alla primavera del 1980. È stato riconosciuto dalla corte d’appello di Palermo colpevole di associazione a delinquere con la mafia fino alla primavera del 1980, reato che si era prescritto un anno prima. Quindi, se il processo fosse durato un anno di meno, lui sarebbe stato condannato per associazione a delinquere con la mafia. Tra l’altro è un bel periodo per uno che ha cominciato nel ‘45: trentacinque anni non sono male dopo tutto.
A noi popolo semplice hanno fatto credere che era stato assolto anche in appello, ma lui se ne deve essere accorto che non era vero, visto che ha fatto ricorso in cassazione chiedendo l’annullamento della prescrizione, chiedendo l’assoluzione. Si vede che non l’aveva avuta l’assoluzione! Altrimenti non si è mai visto uno assolto che ricorre in cassazione contro la propria assoluzione… un suicida. Il suo problema è che anche la cassazione ha confermato la sentenza di appello e lo ha condannato a pagare le spese processuali.
Il limite della data del 1980 non è un’idea balzana dei giudici, ma è la data dell’ultimo incontro che Andreotti ha avuto con Bontade. Il primo l’ha avuto prima del delitto-Mattarella. In quell’incontro Bontade preannunciò ad Andreotti il progetto del delitto, ma dato che Andreotti non aveva avvertito Mattarella del pericolo incombente, questo fu ammazzato. In seguito Andreotti scese di nuovo in Sicilia a incontrare Bontade per chiedere informazioni sul delitto e Bontade gli rispose “l’avevamo avvertita”. Questo è l’ultimo incontro che i giudici ritengono accertato. Poi ci sono altri incontri successivi con mafiosi, ma non si ritiene che siano sufficienti a stabilire che Andreotti era ancora organicamente legato alla mafia dopo l’‘80, anche perché poi Bontade venne ucciso dai corleonesi e perché cambiarono tutti gli equilibri. Così ora tutti sappiamo – o meglio non sappiamo – che siamo stati governati da un mafioso fino all’‘80. 

La fiction del Fantasma di Corleone – 2ª Parte

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

25 thoughts on “Andreotti e la fiction del Fantasma di Corleone

  1. Di Pietro: “No ad Andreotti, coinvolto con Cosa Nostra”

    “La Cdl ha deciso di candidare Giulio Andreotti, 87 anni, alla presidenza del Senato. La seconda carica istituzionale dopo quella della presidenza della Repubblica. Io sono nettamente contrario a questa ipotesi, in quanto il senatore a vita Andreotti, come riportato nella sentenza della Corte d Appello di Palermo del 2 maggio 2003 è stato ritenuto coinvolto in associazione a delinquere con Cosa Nostra”: lo afferma Antonio Di Pietro leader dell’Italia dei Valori.

  2. E’ vergognosa la sola idea, ma del resto sappiamo chi l’ha lanciata!!!

    Contrariamente a quanto si blatteri in certi media, certi reati contestati Andreotti sono semplicemente andati prescritti. Non è mai stato assolto!!!!

    Ne abbiamo le scatole piene di gente dalla fedina penale poco immacolata al governo..!

  3. Che schifo quellessere mi fa proprio schifo!!!Invece di marcire in galera come fanno poveri innocenti, o cansumatori di marjuana o scaricatori di musica in rete, quel mafioso schifoso fa ancora scena

  4. vabbe che l’hanno dichiarato innocente ma tutta sta gente un pò di pudore non ce l’ha?

  5. Ciao…hai preso parte anche tu, oggi, alla battaglia dei cuscini???

    :)))))))))

    Baci

    claudia

  6. effettivamente chi ha avuto la brillante idea di proporre andreotti come capo del senato è davvero folle! peccato che costui è una delle 5 cariche dello stato al momento (anche se per poco ormai)

  7. Eva Carriego Vista la proposta che ha suggerito Berlusconi, Bossi ha avanzato la candidatura di Calderoli.
    Loreanne quelli della Casa, fanno a gara a candidare quelli con la fedina sporca. E’ vergognoso!
    Anahita benvenuta, grazie per il commento.
    Momolina purtroppo, da quello che si vede, non hanno pudore.
    Saltellando Si, ho preso a cuscinate una che dorme sempre, l’On. La Russa :-).
    IlFastidio all’inizio ha tentato di promuoversi come Presidente della Repubblica. Per me deve avere il cervello spappolato dai quattro follicoli artificiali che gli hanno infilato in profondità. :-):

  8. Credo che il Silvio e compagnia,stanno cercando di dare una nuova impronta al Senato,con un vecchio volpone della ex DC,VISTO CHE E’ AMATO DAGLI ITALIANI,COSì IL SENATO DIVENTERA’ UN PENENTEZIARIO DI GALEOTTI, MAI PRESI MA SICURAMENTE COLPEVOLI,furbo il Silvio Italiano visto che lui di politica non ne capisce nulla,ma di truffare si.Ciao amico mio buon fine serata.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  9. per i motori di ricerca:

    senatore a vita Andreotti, come riportato nella sentenza della Corte d Appello di Palermo del 2 maggio 2003 è stato ritenuto coinvolto in associazione a delinquere con Cosa Nostra

  10. … della serie: il ritorno dei morti viventi! : )

    certo che è inconcepibile che nel nostro paese del banane si fa così fatica a “riciclare” tutto il pattume (leggi raccolta differenziata) che ogni giorno buttiamo in modo indiscreiminato nelle pattumiere e invece in politica ci sia una semplicità di fondo nel riciclare…

    mah! c’é qualcosa che non mi torna…

  11. ..ho una forte rabbia in corpo e una gran voglia di metterli in fila TUTTI e cominciare a dar schiaffi …per poi prenderli a calci nel di dietro (mi sono trattenuta dall’usare un vocabolo che non si addice ad una “signora”) e mandarli tutti fuori dal “tempio” (sono donna e non Berlusconi per cui lungi da me l’accostarmi a Gesù Cristo…ma il parallelismo “tempio”= “Palazzo Chigi” mi sebrava calzante 😉 !!!)…

    QUALCUNO TAPPA LA BOCCA PER FAVORE A FAUSTO BERTINOTTI…non ne posso più…vogliamo un Berlusconi Martire…non aspetta altro…con tutte le cose che ci son da fare….

  12. Sono passato per vedere quache notizia di aggiornamento,visto che per il mometo è tutto uguale,colgo l’occasione di salutarti amico mio con un’abbraccio,felice serata ciao.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  13. Purtroppo per un problema sulla Piattaforma, diversi blog che hanno solo i commenti inline , non si aprono. Un saluto a chi non ho potuto lasciare commenti e saluti nel blog.

  14. Pattinado per il commento che hai messo,sul mio blog stò ancora ridendo,spero che prossimamente posso contiinuare a postare per il momento ho finito lo spazio,adesso devo vedere come posso fare,altrimenti devo stare fermo fino al mese di scadenza,purtroppo io di pc ne capisco poco,ciao amico mio buon 25 aprile.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  15. Io spero con tutto il cuore che almeno per un po’ di tempo la finiamo con questa cultura della fiction e torniamo a essere un paese normale

  16. Buon 25 aprile e speriamo che ci “LIBERI” dal ritorno del GRANDE GOBBO!!!!

    Saluti resistenti!!!

  17. Andreotti non può e non deve avere incarichi ministeriali perchè è stato indagato per Mafia ed è stato assolto non per estraneità ai fatti ma per mancanza di prove e prescrizione di reato.

Lascia un commento