Amsterdam ha dedicato una statua alle lavoratrici del sesso (foto)

In Oudekerksplein, o Piazza della Chiesa Vecchia, nel cuore del quartiere a luci rosse di Amsterdam De Wallen, si erge una statua di bronzo di una donna in piedi con un grande seno mentre sosta fuori da una piccola porta in cima a pochi scalini. La statua si chiama Belle, ed è il primo e unico monumento al mondo dedicato ai lavoratori del sesso (clicca la foto per vedere altre immagini).

Belle statua prostitute
I Paesi Bassi sono uno dei pochi paesi al mondo, dove la prostituzione è legale e regolamentata, a spese del governo i lavoratori del sesso sono tenuti a sottoporsi a controlli periodici della salute, i proprietari di bordelli devono richiedere certificati sanitari a chi vuole utilizzare o affittare le camere.
De Wallen ad Amsterdam, è il più grande e più noto quartiere a luci rosse, si sviluppa su una rete di vicoli, l’area contiene circa trecento locali privati con una camera affittati da prostitute che offrono i loro servizi sessuali da dietro porta o una finestra di vetro, di solito illuminate con luci rosse. Chiamate “kamers” ad Amsterdam sono i più tipici e visibili locali a luce rossa per il lavoro sessuale, una grande attrazione turistica.

L’idea di Belle è stata concepita dall’ex prostituta Mariska Majoor (fondatrice del Centro Informazioni Prostituzione), aveva sedici anni quando fu attratta dal mondo della prostituzione, a quell’età, non pensava che il lavoro sessuale fosse umiliante, lo vedeva come un lavoro ed era felice con gli alti guadagni. Si rese conto solo molto più tardi che il resto del mondo non vedeva la prostituzione come qualcosa di “normale”.
Mariska nel 1994 ha smesso di lavorare come prostituta, ha aperto il Centro Informazioni Prostituzione per educare il pubblico sul lavoro sessuale e ridurre la disapprovazione sociale affrontata dai lavoratori del sesso. Ora per i turisti e studenti gestisce visite guidate al quartiere a luci rosse, conduce conferenze e presentazioni di diapositive sulla prostituzione e altre questioni legate ai lavoratori del sesso. Nel 2007 ha incaricato l’artista Els Rijerse di creare la statua di Belle per mostrare rispetto a milioni di donne in tutto il mondo che si guadagnano da vivere attraverso la prostituzione.
La statua è stata svelata al pubblico durante il secondo giorno di apertura annuale del Quartiere a Luci Rosse, sulla targa si legge “Rispettate i lavoratori del sesso in tutto il mondo“.
La strada dove è posta la statua di Belle ha anche un rilievo di bronzo di una mano che accarezza un seno femminile (vedi). La scultura nel febbraio 1993 da un artista anonimo è stata inserita nella pavimentazione stradale.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento