Americani, hamburger, stelle a striscie e colesterolo

La particolarità del ristorante americano, Dyer’s Burgers, in Memphis, aperto nel 1912, continua a cuocere gli hamburger con lo stesso grasso di cottura, utilizzato la prima volta da Elmer Dyerl, il proprietario del locale


Dyer’s Burgers

Si racconta che Elmer Dyer (il proprietario originale), nel 1912, cominciò a sviluppare un processo di cottura segreto, per rendere gustosi i suoi hamburger che, ancor oggi, sono serviti a Beale Street.
Il segreto che rende saporiti gli hamburger (come leggenda metropolitana vuole) è il grasso di cottura. Utilizzato la prima volta da Elmer Dyer, il grasso, ogni giorno, da 96 anni, continua ad essere filtrato (di notte, nelle pause di chiusura) è riutilizzato (il giorno), per cuocere gli hamburger diventati famosi in tutto il mondo.

Mi chiedo, forse dipende dal perenne riutilizzo del grasso, il motivo che fa schizzare alle stelle il colesterolo degli americani?
Ora è chiaro perché hanno scelto le stelline … (in questo caso simbolo del colesterolo), per rappresentare tutti i loro Stati confederati.

Fonte ispiratrice: Hollyeats

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Americani, hamburger, stelle a striscie e colesterolo

  1. vomitevole!!!! ma che “grasso” usano? quello delle auto?

    un salutone ;*

    DiavolettoPaola

Comments are closed.