All’interno della fabbrica delle bambole del sesso più realistiche del mondo (video)

Matt McMullen non è un normale imprenditore di tecnologia. Non porta felpe, non lavora in un attico arioso a San Francisco, non ha mai sollevato il capitale di rischio di una ditta a Sand Hill Road, la strada che raccoglie i più importanti venture capitalist della valle – si snoda a fianco del campus dell’Università di Stanford. E’ il luogo dove s’incontrano i circuiti intellettuali e finanziari di Silicon Valley.
McMullen nella sua fabbrica a San Marcos, in California, ha trascorso gli ultimi due decenni, lavorando su un progetto che potrebbe cambiare le interazioni umane, tanto quanto svolge qualsiasi applicazione di social networking o di biotech. E’ il fondatore e CEO di Abyss Creations, creatore di RealDoll, iperrealistica bambola del sesso, venduta per più di 5.000 dollari, disponibile in una moltitudine di diverse forme, colori e dimensioni.

Matt McMullen con la RealDoll ha guadagnato una montagna di soldi, ha avuto visibilità sui media, è diventato una figura ben nota nel mondo d’intrattenimento per adulti, il suo ultimo progetto è ambizioso, anche per gli standard della Silicon Valley, sta cercando di animare le sue bambole applicando i più recenti ritrovati nel campo dell’intelligenza artificiale. In pratica le vuole rendere personalizzabili, in grado di parlare con i loro proprietari, in modi romantici e divertenti. Sta cercando di costruire robot in grado di essere amati dagli esseri umani, non solo fare sesso con loro.
C’è ancora molta distanza tra le capacità dell’intelligenza artificiale di oggi e la fantascienza e fantasia di avere un amante robot in grado di parlare, emozionarsi, innamorarsi.
L’audace esperimento di Matt McMullen è uno degli esempi più interessanti di ricerca di ridurre tale divario, se avrà successo, le sue reali bambole del sesso dotate d’intelligenza artificiale, potrebbero trasformare per sempre il modo di vivere e amare.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento