Alemanno, hai voluto la bicicletta? (vignetta)

Chi l’avrebbe mai detto? Il sindaco Alemanno, appassionato di alpinismo, non ha saputo gestire l’emergenza neve nella Capitale. Lui, che può vantare nel suo curriculum di scalatore di essere stato nel 2004 capo spedizione onorario nella conquista del K2 per il cinquantenario della mitica impresa da parte degli italiani, è stato investito dalle polemiche sollevate non solo dai suoi delatori politici, ma anche dalla Protezione Civile, chiamata in causa dallo stesso Alemanno mentre invocava una commissione d’inchiesta. “Ci hanno portato fuori strada le previsioni del servizio nazionale che parlavano di nevicate ordinarie a partire dalla serata di ieri, venerdì, mentre ha iniziato a nevicare a mezzogiorno e abbiamo avuto una nevicata più forte di quella dell’85”, ha detto il sindaco  in diretta telefonica al programma tv Omnibus su La7. Nel giustificare i problemi nella gestione dell’emergenza insorta con la nevicata di ieri, Alemanno afferma di non voler fare “lo scarica barile” e chiede la “costituzione di una commissione d’inchiesta, perché non é possibile che un evento come quello di ieri non é stato previsto in maniera adeguata, il servizio nazionale ha fatto delle previsioni riduttive”.
 
L’accusa di Gabrielli – Immediata è arrivata però la replica della Protezione Civile:  “Il sindaco aveva pienamente compreso  la situazione a Roma. Conoscenva le previsioni”.  “Dalle registrazioni del Comitato operativo che si  è svolto nella serata di giovedì 2 febbraio, allargato per l’occasione a Roma Capitale e al quale ha partecipato lo stesso sindaco – riferisce la Protezione civile – traspare chiaramente come il sindaco avesse pienamente compreso la situazione previsionale. Per   le interlocuzioni avute nella serata e nella nottata, dopo che la   situazione era degenerata, si registrano, al contrario, alcuni dubbi   sulla adeguatezza del sistema anti-neve della capitale”. Per il Dipartimento, “stupiscono ulteriormente le affermazioni   del sindaco dal fatto che, anticipatamente, aveva sospeso le attività  didattiche; inoltre sull’home page del comune di Roma si legge “come previsto dai bollettini meteo, le precipitazioni nevose hanno  investito anche la Capitale”. Un ripensamento?”, si chiede ironicamente la nota della Protezione civile.
 
Ironie sul web – L’emergenza neve a Roma ha scatenato anche le ironie del web. Su Internet è stato creato un falso profilo Twitter del sindaco Alemanno. Il fake è “Aiemanno” e venerdì pomeriggio scriveva “Emergenza neve: abbandonate la città. Io sono già a Milano”. Agli studenti: “spero siate andati bene il primo quadrimestre le scuole rimarranno chiuse per sempre” oppure “Si prega di segnalare persone particolarmente bisognose di soccorso: bimbi, anziani, ammalati. Zingari, negri, omosessuali”. Il sindaco Alemanno non l’ha presa bene e sul suo vero profilo Twitter ha segnalato e denunciato “tale abuso”. “Vi segnaliamo una gravissima sottrazione di identità verificatasi sul Social Network Twitter, ed avvenuta tramite una combinazione per niente casuale delle lettere del cognome del sindaco Gianni Alemanno” aggiunge il primo cittadino.

,

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento