Addio sogni, tra 10 anni, non dormiremo più

Alcuni ricercatori sostengono che si possano dimezzare le ore di riposo senza conseguenze negative per il fisico. Grazie ad un rivoluzionario farmaco, infatti, si potrà ridurre drasticamente il bisogno di sonno consentendo a chiunque di dormire anche solo un paio di ore per notte ed essere ugualmente riposati.
Per fare che cosa? lavorare di più?

”Tra 10 o 20 anni saremo in grado di eliminare con metodi farmaceutici il sonno – ha spiegato Russell Foster, biologo all’Imperial College di Londra.
Ma a questo, non risponde nessuno?

”Credo che sarebbe la cosa più idiota che possa capitare alla nostra società”, ha commentato senza mezzi termini Neil Stanley, docente dell’Università del Surrey che si occupa dell’Unità di ricerca di psicofarmacologia umana.
Ecco, è quello che volevo sentir dire.
 
I test condotti in laboratorio sulle scimmie hanno evidenziato che le cavie tenute sveglie con il farmaco, dopo 36 ore erano più riposate rispetto alle altre che avevano dormito regolarmente.
Dopo le scimmie, il passo successivo è trovare cavie umane, scomettiamo?

Secondo l’azienda farmaceutica statunitense, che ha già preso contatti con le forze armate Usa in Virginia per una sperimentazione di gruppo, saranno i soldati i principali consumatori delle speciali pillole.
Lo sapevo, il tutto sarà finalizzato a tenere la gente sveglia, per fare più guerre e meno sogni.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

24 thoughts on “Addio sogni, tra 10 anni, non dormiremo più

  1. Garbaland ti ringrazio per il commento, enorme piacere leggerti qui :-).
    v41eri4 spero che inventeranno le pillole per sognare anche quando non si dorme. Strano che quelli della Permaflex ancora non si sono fatti sentire :-).
    Saltellando Prova a ripassare a ritroso, le pagine che hai preparato per la verifica, tranquilla che andrà tutto bene :-).

  2. Al primo che mi propone una pillola del genere gli sparo! Ma vogliono rubarci anche i sogni?

  3. OUT TOPIC: segnalo il blog aperto http://www.primumvivere.splinder.com di cui riporto il manifesto. Chiunque lo condivida è invitato a diffonderlo, a seguire il blog e se vuole parteciparvi attivamente a contattarmi.

    MANIFESTO

    Sul primo numero di Micromega del 2006 c’è un editoriale che, nel celebrare il ventesimo anniversario della fondazione della rivista, invita all’impegno civile tutti coloro che si riconoscono in una Sinistra che non ha scordato le sue Ragioni, e che intende riproporle alla sinistra dei partiti e degli apparati come armi per vincere la sfida elettorale e far rinascere la democrazia in Italia.

    Abbiamo fatto nostro questo appello, lo abbiamo adattato al nostro comune sentire, volere, pensare.

    Siamo una comunità di inguaribili dissidenti la cui bussola di valori è la coerenza del laicismo, l’intransigenza per la legalità e per i diritti di chi è Altro, la radicalità del pensiero politico e il primato democratico del dissenso su ogni sirena di pensiero unico, a partire da quello che ha portato a una globalizzazione sempre meno civile e sempre più infestata da crociati di Dio e di Mammona. Siamo persone che intendono coltivare – ciascuno a suo modo – l’impazienza della ragione, della libertà, della giustizia, dell’eguaglianza.

    Abbiamo sofferto il disagio per una sinistra “ufficiale” che quei valori – quelle Ragioni – sempre più spesso ha disatteso, contraddetto, e talvolta irriso. La conseguenza drammatica di questo disimpegno sul piano dei valori è stata l’incapacità di opporsi alla sciagurata avanzata del berlusconismo, che ha portato in pochi anni allo stravolgimento della Costituzione, al completo monopolio dell’informazione televisiva, all’affossamento delle libertà di tutti per mantenere i privilegi di pochi, alla delegittimazione della magistratura, alla recessione economica accompagnata dalla demolizione di quel residuo di equità che ancora traspare nelle sopravviventi istituzioni del welfare, e insomma ha ridotto a un cumulo di macerie la vita politica, democratica, economica e sociale del paese.

    Al punto in cui ci troviamo, liberare l’Italia da questo “Regime” è una priorità di carattere vitale. Primum vivere.

    Nessuna ripresa democratica è possibile se non si interrompe questa grave involuzione sociale dovuta all’offesa delle regole minime della democrazia, allo sfascio della cosa pubblica in nome di interessi privati e di malaffare che non esitano a servirsi dell’appoggio della destra eversiva e di persone imputate per collusione con la mafia.

    Per questo motivo il nostro impegno sarà di far vincere le prossime elezioni a questa Sinistra, a questo Centro-sinistra, pur con tutte le loro inadeguatezze. Per liberare il paese dalla sventura e dalla vergogna di farsi ancora una volta laboratorio mondiale di un nuovo esperimento liberticida – dopo quello funesto e ineguagliabile del ventennio fascista.

    Questo nostro impegno tuttavia fin da oggi (e più che mai da domani, se come speriamo ci saremo liberati) vuole essere inderogabilmente intrecciato al rilancio di “Giustizia e Libertà”, dei valori di una Sinistra libertaria sempre più necessaria e con la quale si incontra, non a caso, quella Destra liberale e civile (fortemente minoritaria, fatta da pochi individui) che non confonde libertà e privilegio.

    Di questo incontro gobettiano, politico e filosofico, oggi c’è più che mai bisogno per fare in modo che il 9 e il 10 aprile l’Italia si liberi dal Regime e rinasca dalle sue macerie.

  4. Buonanotte a tutti quelli che vogliono continuare a dormire,a scopare,ad oziare,a pensare,a sognare e a mandare a cagare tutti questi nocivi pseudo-ricercatori!!!

  5. … “Lo sapevo, il tutto sarà finalizzato a tenere la gente sveglia, per fare più guerre e meno sogni.”… bellissima la tua conclusione, Patt!

    Baciotto e felice serata*

  6. Ancora io. Invece dovremmo fare come i bambini: dormire almeno 8 ore per notte e continuare a sognare tanto:)

  7. ci manca solo di restare sempre svegli …magari a lavorare! 🙁

    bleah

    Buonanotte Patt 🙂

  8. ”Credo che sarebbe la cosa più idiota che possa capitare alla nostra società”, ha commentato senza mezzi termini Neil Stanley, docente dell’Università del Surrey che si occupa dell’Unità di ricerca di psicofarmacologia umana.

    Ecco, è quello che volevo sentir dire.

    Ecco, anch’io era quello che volevo sentir dire.

    Ciao Matteo.

  9. se usi il modafinil puoi stare sveglio 48 ore no stop, ma dopo devi recuperare un sacco

    per quanto mi riguarda dormire mi piace quindi…

  10. occhi sempre aperti sulla guerra? più guerre e meno sogni? sarà forse la volta buona che il genere umano si renderà conto delle colossali violenze che si auto/infligge??

    … questo tuo post mi fa venir in mente quella scena del film arancia meccanica in cui il protagonista era forzato, da uno strano marchingegno, a tenere gli occhi sempre aperti su filmati di violenza…è, alla fine, un po’ di riabilitazione ci fu!

    ps. grazie per l’interessante link su Ciudad Juárez.

  11. Ilfastidio Fini & Company, vedo che hanno l’aria sveglia :-).
    Grazia anche a me piace dormire come un bambino.
    Braviblog ciao, grazie per essere passato qui.
    ThePacky quale farmaco, quello per svegliare i follicoli? :-).
    Fulvia il Modafinil è quello che usa Fini? adesso capisco perché è sveglio! :-).
    Psicomante io sogno a occhi aperti, pensa se mi tolgono la possibilità di dormire anche quando sono sveglio :-).
    TheHours purtroppo si rendono conto ma continuano a fare i loro sporchi esperimenti, gli ultimi sui polli.

  12. Non avete visto il lato positivo.Se comunque la pillola fa riposare,può essere utile a quelli che soffrono d’insonnia.

  13. Seeee stanno freschi che non mi faccio la mia dormita quotidiana?

    Già mi scoccia non riuscire a fare la pennica.

    Prof.Spalmalacqua

  14. Nelle ormai rare incursioni nella virtualità non potevo non passare di qui: sempre in forma, eh, Patt?

    Un abbraccio.

  15. tintero quelli che soffrono d’insonnia sono avvantaggiati, non devono spendere soldi per comprarla :-).
    Prof.Spalmalacqua toglieteci tutto, ma guai a chi tocca la nostra pennica :-).
    stepa ciao stè,tutto bene, grazie, come stai? un affettuoso saluto.

  16. Oidualc Spesso e volentieri mi soffermo a leggere relazioni scientifiche di pazzi che sperimentano le cose più stupide e insignificanti. Presentano le loro relazioni e vengono anche pagati, mentre i veri ricercatori (non raccomandati), devono andare all’estero per svolgere il loro lavoro. Un discorso a parte meritano altri ricercatori, quelli che fanno esperimenti di manipolazione, sono veri criminali: aids, ebola, virus dei polli è quello che hanno prodotto in questi ultimi trent’anni.

  17. “Secondo l’azienda farmaceutica statunitense, che ha già preso contatti con le forze armate Usa in Virginia per una sperimentazione di gruppo, saranno i soldati i principali consumatori delle speciali pillole” della serie “quando la realtà supera la fantasia”:

    questo era il tema di un episodio di X-Files e le conclusioni non erano ottimistiche…

  18. Lavalanga sempre peggio, labbiamo visto recentemente con le bombe intelligenti, quello che hanno combinato*

Comments are closed.