Acqua potabile, non sai quel che bevi …

Quella contenuta nei bacini idrici, può diventare cancerogena? Si, quando le vasche di contenimento non sono adeguatamente protette dai raggi solari. In America corrono ai ripari e da noi?

I responsabili dell’acqua potabile di Los Angeles, supportati da squadre d’operai e attivisti di una comunità locale, hanno versato 400.000 palline nere nel bacino idrico di Los Angeles, non certo per inquinare, ma per proteggere l’acqua da un agente cancerogeno. Il pericolo, dipende dalla presenza di due sostanze chimiche: il bromato (una sostanza che si genera quando un’acqua con un contenuto eccessivo di ferro, manganese o arsenico è trattata con ozono) e il cloro, comunemente utilizzato per uccidere i batteri. Il bromato e il cloro, se esposti per lungo tempo alla luce solare, possono innescare una reazione chimica che può causare il cancro.
I funzionari americani, dopo la scoperta nell’acqua d’alti livelli di bromato, hanno cercato una soluzione per proteggere i bacini idrici di Los Angeles, in particolare quello di Ivanhoe e di Elysian.
I suggerimenti d’intervento risolutivo, purtroppo, sono stati accantonati perché richiedevano pesanti investimenti in dollari e lunghi tempi d’intervento per i lavori.
L’ente locale di Los Angeles, preso atto delle difficoltà per i lavori, a sorpresa, ha seguito il consiglio di un biologo che ha suggerito di utilizzare sfere di plastica nera, per mettere all’ombra l’acqua per proteggerla dai raggi del sole.
I bacini idrici di Los Angeles, saranno coperti da 3 milioni di sfere nere, per un periodo approssimativo di 4 anni.
Liberamente tradotto da Los Angels Times

Sul tema del trattamento dell’acqua potabile, consiglio di leggere l’articolo qui sotto

Acqua e Cloro. Il trattamento dell’acqua potabile   
Sostanze organiche naturali quali frutta, verdura, prodotti di soia, possono formare pericolosi composti cancerogeni quando si combinano con l’acqua trattata con cloro.
Continua a leggere

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

5 thoughts on “Acqua potabile, non sai quel che bevi …

  1. non si sa più cosa ci fa bene .. forse nulla. 🙁

    Buon w.e. Patt

    Alidada

    p.s. una curiosità.. come mai il mio nick non compare in fondo alla tua pagina, insieme a quelli che portano il tuo link?

  2. Grazia, purtroppo non si può far a meno di respirare l’aria e bere l’acqua. Baciotto*
    Lino è vero, la preoccupazione aumenta perché si è consapevoli che questo governo, ha altre cose a cui pensare.
    Cica, non immaginavo, dover leggere una notizia così preoccupante. Baciotto*
    Alidada E’ drammaticamente vero il tuo pensiero.
    P.S. L’elenco in basso non è mio, l’ho prelevato tanti anni fa da un sito che ha chiuso i battenti :-). Baciotto*

Lascia un commento