Siamo 32 buontemponi, dirigenti dell’ANAS. Non sapendo come impiegare il nostro orario di lavoro, ci siamo organizzati al meglio e per anni, abbiamo fatto scaricare detriti e terriccio sulle tratte autostradali di nostra competenza, facendole chiudere per inagibilità. Fatto questo, abbiamo messo in conto spese l’intervento di ditte specializzate che abbiamo contattato per depositare (di notte) e successivamente per rimuovere di giorno quello che noi, nei nostri avvisi di viabilità, abbiamo sempre chiamato “frane”. Si, proprio gli avvisi dati in televisione e alla radio, per intenderci quelli del CISS che puntualmente notiziavano che per frane in corso, erano interrotte tratte autostradali. Peccato che i carabinieri ci hanno scoperto e denunciati. Per questo motivo, anche voi non vi divertirete più: da oggi non potrete più fare le gimcane tra le nostre “frane simulate”.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. Ma io dico….già in alcune zone d’Italia le strade fanno schifo, adesso ci si mette pure l’ANAS !!!

  2. beh…adesso hai almeno un indizio per indovinare il mio identikit! Ti ho scritto in pvt. Zao…

  3. Questa me l’ero proprio persa (non si riesce a star dietro a tutto in Italia…). Ciao Patt!

  4. perchè non facciamo anche noi il “bilgietto SIMULATO”? dai! non paghiamo più l’autostrada! e se ci dicono qualcosa basta dir loro “non sapevamo cosa fare!!!” Ora so io cosa fare TI MANDO UN GROSSO BACIOOOOOOOOOO

  5. Momi, i buontemponi li hanno arrestati, ma ancora non riescono ad arrestare le “frane” 🙂 baciotto*

  6. x Supergiovane, non solo quello. Ogni buontempone aveva il suo tratto da “maltrattare”, ciao*

  7. x Artika, li dobbiamo mandare in Afghanistan per la ricostruzione oppure per la distruzione? baciotto*

  8. Ciao Patt, adesso pero’ ai 32 burloni, gli sta “franando” il terreno sotto i piedi. Buona notte. ***

Lascia un commento