La Cina: sempre più in alto

In queste ore Fei Junlong, 40 anni, e Nie Haisheng, 41 anni, due astronauti cinesi, all’interno della navicella spaziale Shenzhou VI, si trovano a 350 chilometri d’altezza, per una missione  di alcuni giorni che servirà per l’approfondimento e l’ osservazione del comportamento umano nello spazio, in vista delle nuove tappe del programma spaziale cinese che nel giro di cinque anni realizzerà la costruzione di una stazione orbitale, base per catapultare sulla luna un uomo della Cina.
I Cinesi, come si suol dire, sono alle stelle, la missione spaziale procede nel migliore dei modi, ogni tanto i due astronauti Fei Junlong e Nie Haisheng, quando sorvolano il Tibet, salutano con la manina, quasi a toccarli, altri cinesi impegnati a ultimare i lavori della ferrovia sul tetto del mondo. Per costruirla hanno dovuto scalare montagne di 5 mila metri, costruire ponti di 12 chilometri, scavare tunnel a temperature di meno 45 gradi centigradi e posare traversine lungo chilometri ghiacciati.
Documentandomi su tutto quello che hanno dovuto fare per realizzare il sogno della ferrovia più alta del mondo, ho pensato alla moltitudine di braccia impiegate e alle migliaia di vite umane che sono state sacrificate per realizzarlo.
Tutto questo apporto umano si è materializzato nella figura emblematica di Zhang Xinquan, che ho avuto la fortuna di immortalare nell’istante conclusivo del suo impareggiabile sacrificio. Senza di lui, la ferrovia più alta del mondo non si sarebbe mai realizzata.
Ecco quello che mi ha detto:
"A me hanno affidato il compito più delicato, con il mio orecchio destro a cui hanno attaccato delle funi, ho trascinato il treno per l’ultimo tratto, quello più difficile, posizionandolo nel punto più alto della ferrovia a quota 5.072 metri. Sono orgoglioso di quello che ho fatto anche se adesso,  mi ritrovo con l’orecchio destro più grande di quello sinistro".

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. I cinesi arrivano dappertutto. Strano che non gli hanno commissionato il ponte sullo stretto di Messina!!

    Baciotto e felice w.e. *

  2. siccome sono alta un metro e mezzo pensavo di chiedere al governo cinese di impiegarmi nel progetto, presto volentieri le mie gambette corte

  3. Books: • Harry Potter and the Half-Blood Prince (Book 6) • The Da Vinci Code • Scardown

  4. Ciaoo, buon WE!

    (… e credo che non mi stancherò mai di leggere i tuoi originali post, tra fantasia e realtà)

  5. Intanto buongiorno caro Pattipatt..poi con calma mi leggo il tuo post…mattinata torrida…ed è solo lunedì!!Bacione :)*

  6. (ANSA) – PECHINO, 16 OTT – E’ atterrata senza problemi nella Mongolia interna la navetta cinese Shenzou VI con a bordo due taikonauti. La ‘Shenzhou’ (‘vento divino’) – con a bordo i piloti dell’ Aeronautica militare Fei Junlong e Nie Haisheng, rispettivamente 40 e 41 anni – e’ stata lanciata mercoledi’ scorso dal poligono di Jiuquan, nella provincia del Gansu (nord della Cina).

  7. Diciamo che i cinesi vivono per la comunità intera e non unicamente per loro stessi, e così si capiscono molte più cose!

    Ciao:)

  8. I cinesi sono pronti a tutto pur di raggiungere i primati, e allora sai che ti dico…avrei riso anch’io come quei due vecchiacci là dietro!!!!un salutone Pat!*

Lascia un commento