La notte delle cicogne, notte ideale per fecondare

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha stimato che il 10-20% delle coppie che vivono nei paesi industrializzati, soffre di problemi di fertilità.

Leggendo questa notizia, non puoi non  pensare al fecondo Prof. Severino Antinori e non puoi fare a meno di accoppiarlo al Prof. Italo Farnentani, illustre pediatra, anche lui con il pallino della fecondazione.
Iniziamo con il lavoro indefesso del Prof. Severino Antinori (ha lavorato per l’umanità), che dopo varie sperimentazioni – nel campo della riproduzione animale -, nel 1994 è riuscito a far concepire a una donna di 62 anni, una bella coppia di gemelli. Indefesso, sulla scia del suo primo successo, ha continuato con la  sua opera di fecondazione, abbinando questa sua innata propensione a un invidiabile senso degli affari. Non a caso, ha collocato la sua clinica romana a ridosso delle Mura Vaticane, luogo ideale per confondere le idee. Perché dico questo? semplice, per raggiungere i Musei vaticani bisogna fare la fila che si snoda a ridosso delle Mura Vaticane, ma nella confusione caotica che regna da quelle parti (embrioni si, embrioni no, staminali si, staminali no), invece di seguire la fila che porta ai Musei vaticani, molte donne si accodano a quella sbagliata e arrivano dritte dritte nelle braccia di Antinori che non aspetta altro. Lui quando è in giornata, può decidere, seduta stante, di fecondarti oppure clonarti. Vi pare poco?

Veniamo al Prof. Italo Farnentani. Lui lo preferisco perché lo trovo più fantasioso, uno che non racconta favole, anche se parla di cicogne. Conoscete la sua "Notte delle cicogne"? sembra che l’ha scritta proprio per mandare in pensione Severino Antinori. Non ci credete? leggete anche voi.

Notte delle Cicogne (da Spiritual Search News)
La notte tra il 23 e il 24 Settembre, in cui cade l’Equinozio d’autunno – favoleggia Italo Farnentani (pediatra e docente dell’Universita di Milano, che da anni compie ricerche sulle condizioni che facilitano la fecondazione) -, sarà particolarmente favorevole per le coppie che desiderano concepire un figlio.
L’equinozio d’autunno appare una data molto propizia per via della luce e della temperatura previsti per quel giorno. I fattori ambientali, infatti, influiscono sul concepimento molto di più di quanto si potrebbe pensare, e nella notte di Equinozio raggiungerebbero i valori perfetti per diventare genitori.
Non tutte le città italiane, però, saranno ugualmente prolifiche: in base alle previsioni del tempo, le città maggiormente visitate dalla cicogna saranno Campobasso, Perugia, Viterbo, Potenza, Torino, Agrigento e Cuneo. Leggermente meno feconde saranno Venezia, Alghero, Trento, Bolzano e Pescara, che l’anno scorso erano invece ai vertici della strana classifica. Qualche probabilità anche per gli aspiranti genitori che si trovano ad Aosta, Ancona, Bari, Firenze, Verona e Bologna, mentre Roma, con i suoi 16-17 gradi previsti, sarà troppo calda per favorire le nascite. In Lombardia gli aspiranti genitori dovranno attendere la seconda metà di Ottobre, quando la luce della luna compenserà l’accorciamento delle giornate (aiutando la donna) mentre le temperature favoriranno l’uomo.
Anche la luce ha una grande influenza sulla procreazione, dal momento che agisce sull’ipofisi liberando gli ormoni sessuali ed aiutando soprattutto la donna. Il calo delle temperature invece sarà di appoggio all’uomo, dal momento che un eccesso di calore distrugge gli spermatozoi. La temperatura notturna ideale è intorno ai 12 gradi.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

15 thoughts on “

  1. Orpo… e Varese? Non tanto per me… ma qui girano certi personaggi che sarebbe meglio non far riprodurre 🙂 Un bacio caro Patti, buon week end

  2. Grazie Patt, non sapevo questa cosa della notte delle cicogne. Bravo come sempre.

    Baciotto e felice giornata ***

    Ma una mamma di 62 anni è mamma o nonna? 🙁

  3. davevro geniale .-)

    no la Orfei l ho persa- con i miei soliti casini nel blog- non mi ricordo dove cercarla frà i commenti.. ( un po pochi) grazie….-)

  4. ciaooooo:)

    …fortuna che non abito nelle città che hai citato nel tuo post…..!!:)))

    Buona domenica !!!

Lascia un commento