Che Fazio?    

L’unica cosa che puoi fare è quella di dimetterti. Se non lo farai tu, dobbiamo riabilare e riassumere questi due onesti lavoratori che per molto meno, sono stati licenziati in tronco. 

Ecco le loro storie
 

"Ero impiegato in una ditta di giochi" racconta online  Carl, "un giorno mi ritrovai a mostrare alcuni palloncini a  forma di frutta a due bambini scatenati. Uno di questi  prese il palloncino a forma di banana e cominciò a puntarlo contro il sedere di alcune clienti che visitavano la nostra  esposizione. Anche io ne avevo in mano uno molto lungo, non  me ne curai e cominciai a rincorrere quel piccolo teppista  per "disarmarlo". Purtroppo nella corsa travolsi la mia  manager e le finii sopra, con il palloncino che puntava indovinate contro quale parte del suo corpo". 
 

"Ero addetto alla sicurezza all’interno di un’aeroporto. Un giorno è capitato che una donna inciampasse e finisse sul nastro che trasporta le valigie da passare ai raggi X. Il mio collega non ha fermato il macchinario e ha fatto una specie di radiografia intima alla signora. Sono stato cacciato via anche io per non averlo fermato".
(Le altre storie, qui)
 

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

9 thoughts on “

  1. Se fossi Fazio… beh, direi che forse è giunta l’ora di dimettermi… :-)) Un bacio, caro Patti e buon week end anche a te, speriamo non sotto la pioggia (diluvia anhce qui, gasp)

Lascia un commento