Tormentone Blogger

Ipanema, amica Blogger, mi ha tirato in "ballo" con la musica. Io, non avendo nulla in contrario, partecipo come debuttante [non ho mai fatto niente del genere] a questo giro di valzer (altri lo chiamano catena di S. Antonio).
Si tratta di rispondere ad alcune domande incentrate sulla musica, e coinvolgere altri amici a partecipare a questo gioco, con la pubblicazione nel proprio sito delle risposte al tormentone.
Per curiosità, ho fatto delle ricerche e ho trovato notizie sul tormentone. E’ nato per motivi di studio, da un idea di Matteo Balocco, interessato a verificare le dinamiche con cui un messaggio virale si propaga. Lo studio di Matteo Balocco, si può leggere qui.

Tornando al mio giro di valzer, ecco le  risposte.

1) Volume totale di file musicali:
Il potenziometro segna basso volume. Evito di intasare il mio hardisk. Sul
computer solo qualche brano in random che ascolto in sottofondo, in alcuni momenti della giornata. La mia fonte primaria di ascolto della musica
è la radio, sempre accesa quando mi trovo al lavoro e in casa.

2) Ultimo CD che ho comprato:
W I B – Women in Black.

3) Canzone che sta suonando ora:
Sul mio Blog, la canzone "High" di James Blunt, l’ex militare inglese, andato in Kosovo, quello che ha scritto "No bravery", per sottolineare l’odio e gli orrori della guerra.

4) Cinque canzoni che ascolto spesso e che significano molto per me:
In questo momento, nessuna canzone in particolare. Le cinque ascoltate nelle ultime ore sono:
Misread dei Kings of Convenience;
A new day has come di Céline Dion;
Slow di Kyllie Minogue;
Get right di Jennifer Lopez;
Heavy on my heart di Anastacia;
Giving you up di Minogue Kylie.

5) Cinque Blogger a cui passo il testimone:
Per la simpatia che mi lega a molti Bloggers, passerei il testimone a tutti. Per non intasare la rete, lascio il testimone a:
Damina, Col, Flor, Grazia e Vertiginosamente.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. smack smack smack smack!!!! una marea di baciotti, ma soprattutto perché la canzone di sottofondo che hai messo adesso, caro Pattinando è la canzone che adoro in assoluto di più… e di cui chiedevo notizie alla fine del post tormentone… adesso che hai spiegato anche la natura della canzone, l’amo ancor di più… vorrei poterla avere anche io random sul mio pc… sigh!!!! smack smack ari-smack!!!

    (intanto lascio aperta una finestra sul tuo blog…ehjehheeh)

  2. Ciao hai la mia solidarietà…mio malgrado son stata coinvolta anch’io in questa catena…ma devo ancora compiere il “mio dovere”!

    almeno vedo nuovi blog!

  3. Per la simpatia che mi lega a molti Bloggers, passerei il testimone a tutti—

    non ci provare con me…ah? 😉

  4. @Lefty, si possono segnalare 5 Bloggers, naturalmente ho pensato a te per “vie traverse”. Tranquillo che non scappi al tormentone, qualcuno lo inoltrerà anche a te :-).

  5. aveva già pensato FLOR oggi- ma mi sono fattocancellare subito– haha- ( non mi piacciono ” le catene” :-))

  6. @Lefy, anche a me non piacciono le catene, questa non la considero tale, ma un giro a circolo tra i Bloggers amici.

  7. io l’ho fatto ieri e poi voelvo passare il testimone a te poi ho trovato altre vittime… mi fa piacere che qualcuno abbia pensato a te!

  8. … e mo’ sto proprio inguaiata… Scherzo, Patt! Accetto l’invito al tormentone e domani farò il mio dovere:-)

    Baciotto per te e ‘notte*

    P.S. Poi verrò a chiederti aiuto;-)

  9. Simpatico gioco ma impegnativo..^_*

    Patt..faccio il tifo xchè il tuo sogno si avveri…..^^

  10. io ho lasciato il testimone alla buona volontà volontaria:))

    non sapevo che James Blunt fosse un ex militare inglese, anche le catene di san’Antonio servono a conoscere…

    baci canterini,

    m.

  11. Complimenti per la ricerca delle origini di questo tormentone, io mi sono limitata ad eseguirlo pedissequamente!!

    Ciao, Silicea

  12. Ciao, Patt 🙂

    In effetti non ha il carattere fastidioso delle catene, anzi..è per la causa scientifica 🙂

    E poi è piacevole scoprire le note dietro le parole dei nostri amici, no?

    A presto 🙂

    Ellie

Lascia un commento