Fitness mentale

"Leggo l’intervista di Ambra Angiolini, rilasciata a Vanity Fair. Condivido il suo sfogo per le cattiverie che ha ricevuto dai critici, che l’hanno portata sull’orlo della depressione, per un problema di obesità, sopraggiunto in un periodo particolare della sua vita.
Ambra – puntualizza nell’intervista -, non è più obesa; è tornata in splendida forma, pronta per far spettacolo come tanti anni fa, quando, ancora bambina, era il punto di riferimento di un’intera generazione"

Giuliano Ferrara, vuole dire la sua.
"Non posso nasconderlo, sono obeso, ma state certi che non farò la fine di Ambra. Non andrò in depressione per questo mio problema di obesità. Ho preso le mie precauzioni, affidando la mia mente a un medico giapponese, esperto di onanismo.
Hideo Yamanaka, è l’unico che ha capito il mio caso e ha studiato per me, una particolare cura, per farmi calare di peso solo con uno sforzo mentale".

Ecco la registrazione del metodo Yamanaka-Ferrara, andato in onda su NippoTV.
A dopo per le conclusioni.

INIZIO REGISTRAZIONE
Hideo Yamanaka, direttore della Toranomon-Hibiya Clinic, propone la masturbazione come un nuovo e piacevole metodo per far perdere qualche chilo di troppo a un suo assistito.
Yamanaka arriva a definire il suo “metodo” la “dieta della masturbazione”. La tesi proposta dal medico giapponese è che l’eiaculazione attiva il metabolismo di base dei muscoli e ci consente di bruciare calorie, riducendo il grasso sottocutaneo.
Se è vero che la masturbazione può essere praticata più frequentemente, non necessitando di una partner, è anche vero che il medico giapponese precisa che non è sufficiente una ordinaria “pratica solitaria”, ma bisogna mettersi un po’ più d’impegno per ottenere dei benefici in termini di chili persi: in media occorre che una persona, di giovane età, si dedichi alla masturbazione per almeno 100 volte al mese, una media di ben 3 volte al giorno per godere dell’effetto dimagrante.
Non basta: oltre a mantenere questa media invidiabile, non bisogna essere superficiali nel portare a termine questa particolare forma di fitness, definita dal medico con il termine giapponese "Onani-bics", che deriva dalla figura mitica di Onan, che fu distrutta per rovesciare il suo seme sulla terra. Yamanaka precisa, infatti, che la masturbazione deve durare almeno 15 minuti, per raggiungere il giusto livello di sforzo aerobico, in modo da poter sfruttare a pieno i benefici dell’esercizio".
FINE REGISTRAZIONE.

Conclusioni di Ferrara
"Sono veramente soddisfatto, è un metodo che mi appaga completamente, perché il medico giapponese, per una mia caratteristica professionale, ha deciso di ridurre notevolmente i miei tempi d’esercizio, considerando la mia massa corporea e lo strato di grasso da smaltire.
Se ha ridotto tutto a soli 15 minuti d’esercizio è perché le mie restanti ore di lavoro, con interventi al giornale e in televisione, dai più, vengono normalmente catalogati come impegni dedicati a "liberi esercizi di masturbazioni mentali".

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “

  1. Beh..il personaggio è dunque già allenato , pertanto non dovrebbe far molta fatica…Ma anche questo non è un bene, perchè se non fatica non perde calorie e quindi neanche peso!

    Ciao:)

    Claudia*

  2. purtroppo, l’esimio di cui parla, ha pochissima materia grigia da sommuovere..e lui si considera un intellettuale, rispetto al suo padrone, che ne è privo:-)

  3. hehehhee questa dieta potrebbe far bene a molti….mi ha fatto sorridere 😉 un bacio e buon week end…Stria*

  4. ossantocielo… fermate Ferrara (l’uomo che fa provincia) prima che si ribalti la barca per un’onda anomala! Buon weekend caro Patti e un bacio grande così (sono di corsa torno più tardi a leggere) Flor

  5. grazie ancora Pat sei un vero tesoro, la musica che ora è gia stata cambiata era di Vitorino e si intitolava andando per la vida….

    la adoro…

    sei un preziosissimo amico sai?.

    bacio e buona buonissima giornata….

  6. E’ più facile che un cammello cieco trovi un ago in un pagliaio che un opinionista grasso giornalista, a passare per la sua cruna.

  7. Una recente ricerca del “Rand Institute” di Santa Monica in California ha rilevato come gli obesi abbiano addirittura più problemi cronici di salute (asma, cancro, diabete e disturbi cardiaci) dei fumatori, dei bevitori o dei poveri.

    Lo studio, condotto su 9.585 adulti, dimostra che le persone sovrappeso ed obese sono di più dell’insieme dei fumatori, degli alcolisti e di coloro che vivono sotto la soglia di povertà. Questi risultati dovrebbero spingere la sanità pubblica a darsi maggiormente da fare nella lotta contro l’obesità in modo che raggiunga per lo meno i livelli di quella al fumo.

  8. Alla notizia che la percentuale di adolescenti obesi è quasi triplicata negli ultimi 20 anni, le autorità scolastiche di Los Angeles hanno deciso all’unanimità di proibire la vendita di bibite gassate nelle scuole.

    Il provvedimento, che sarà avviato a partire dal gennaio del 2004, prevede tuttavia una clausola che permetterà ai presidi scolastici di chiedere un indennizzo per i mancati introiti provenienti da una fetta importante dei loro incassi attuali.

  9. La coca-cola, sotto accusa per avere un ruolo nell’epidemia di obesità che sta colpendo gli USA, ha deciso di preparare un programma di incremento del fitness tra gli studenti di scuola media.

    Parte integrante del programma è la sfida a compiere almeno 10 mila passi nel corso di una giornata.

    Ai partecipanti va il regalo del contapassi per la registrazione dell’ammontare del movimento giornaliero.

  10. Un recente studio britannico ha evidenziato una proporzionalità diretta tra il livello di stress nel bambino di 11-12 anni e il consumo di merendine, snack e cibi grassi dello stesso.

    Secondo il dottor Cartwright dell’University College di Londra inoltre il consumo di frutta e verdura invece è inversamente proporzionale allo stress giovanile e alle abitudini alimentari salutari.

Lascia un commento