La mia intervista al Professor Zichichi …

Pattinando – Professor Zichichi, una fortuna averla incontrata qui a Erice, come sta? Prende qualche cosa al bar?
Zichichi – Grazie, prendo un cappuccino, naturalmente senza caffè e senza latte.
P. – Professore, praticamente è come colorare la Primavera di Botticelli, senza colori.
Z. – Non si deve meravigliare delle mie risposte logiche, se vuole intavolare con me una discussione illogica, deve considerare che le tre forze fondamentali della fisica convergono tutte nella forza elettrodebole.
P. – Professore è sorprendente la velocità con cui riesce a lanciare queste “mattonate” che l’hanno contraddistinta in tutti questi anni, rendendola famoso. Un conto è leggerle, l’altro è sentirgliele ripetere di persona.
P. – Professore è al corrente di quello che è accaduto in Corea del Nord? Tutti i “media” hanno dato risalto all’esperimento. Anche qui il suo “zampino”?
Z. – Se i coreani sono riusciti a tanto, tutto il merito è mio. A titolo di collaborazione, ho fornito alcuni “dati” per aiutarli a realizzare una centrale idroelettrica.
P. – Professore prima di salutarla volevo chiederle: è appagato per quello che ha “donato” alla fisica e ai coreani?
Z. – Ho sempre affermato che se il Creatore m’avesse regalato un altro cervello io avrei potuto fare altre cose.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

31 thoughts on “La mia intervista al Professor Zichichi …

  1. Io vorrei un piatto di spaghetti agli zichicchi, senza spaghetti.
    Ciao Patti, felice giornata. Baciotto :)*

  2. Ben ritrovato anche a te. “….se il Creatore mi avesse regalato un altro cervello…???” Un altro? Perché, qual è il primo cervello che gli ha dato?

  3. ah bene: lei se ne va, minaccia di non tornare e poi, così come nulla fosse successo torna…bentronato

  4. Ciao, Patti!!!
    Sì, ho incominciato il 1°. Ma, da domani, si parte coi bambini. Poverini, chissà come saranno felici domattina di tornare a scuola!

    Buona serata anche a te.
    Baciotti***

  5. Grazie Patti! 🙂 Chissà se uscirò dal tunnel (le-le-le) del mio viaggio (o-o-o)… certo è che fuori il tempo non aiuta e mi fa rimanere rintanata in ricordi assolati! Dolcenotte. Flor

  6. che bello che sei tornato….eppoi oggi con il grigio che c’è fuori…mi riporti negli occhi il sereno…..
    un bacio Pat….e…a presto…..

  7. la spiegazione non può che essere una sola:
    1. a forza di farsi il cappuccino senza latte e senza caffè ci avrà messo il gin!
    2. Anch’io quando sturo il lavandino della cucina faccio certi funghi… ma poi non me li fumo.
    3. vado bene così?

  8. Zicchichirichìtaggia…Lweopardi era un matematico per comporre un Infinito così infinito….

    Mancavi, m.

  9. Sai che io quest’uomo l’ho incontrato davvero? La mia amica gli ha pure pistato il sommo piede,con relativa occhiataccia.

  10. Il piacere è anche mio Patt, averti incontrato: con te si vola nell’azzurro e sopra le tristezze della quotidianità!

Comments are closed.