27 gennaio, giorno della memoria

Il 27 gennaio non è una giornata qualunque: è il “giorno della memoria“, in cui il mondo si prende una pausa per ricordare la Shoah, l’Olocausto, la Grande Vergogna del ‘900


Sei milioni di ebrei, ma anche zingari, omosessuali, portatori di handicap, sterminati nei campi di concentramento nazisti. Un episodio terribile nella millenaria storia dell’umanità, che fa ancora inorridire. Anche se qualcuno tenta di negare ciò che accadde tra il 1938 e il 1945, noi abbiamo il dovere e la responsabilità di tramandare il ricordo imperituro di tutti quei morti a causa dell’ideologia distorta, dell’odio, del razzismo, della follia.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento