Ricordo che per seguire il lavoro di mio padre e di mio nonno che conoscevano l’arte di trattare il ghiaccio, andavo a procurarmi la neve prelevandola in profondità dalle pendici dell’Etna. Quando raccoglievo la neve mi piaceva assaggiarla mischiata con zucchero e limone, specialmente d’estate quando la temperatura in Sicilia era torrida e qualcosa di fresco e dolce, mi aiutava a combattere la sete. E’ bello ricordare tutto questo proprio oggi, 8 maggio 1686, giorno dell’inaugurazione del mio Cafè Procope, che ho aperto a Parigi, nella zona di Saint Germain. Da questa mattina è un via vai di avventori che entrano nel mio locale per assaporare la mia “neve addolcita”. Un consiglio, se passate a Parigi, anche tra 300 anni, ricordatevi di fare una visita al mio locale …… lo troverete sicuramente aperto e pieno di golosi che continueranno da secoli a non farsi mancare la mia prelibatezza.









postato da Procopio de Coltelli, inventore del gelato.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

16 thoughts on “

  1. bella l’immagine iniziale… ma il mio portatile un pò si lamenta a caricare 320K alla volta… la rimpicciolisci? eddaiii… bacio di buonanotte!X

  2. ah si.. ma un po’ di tempo fa e poi mi avevi già aiutato!! eri stato l’unico… da qui il mio amore sconfinato!! baciooooooooo

  3. Ciao Patti e Nando ;)… mmo ti lascio un commento… mi diceva che il gelato già lo gustavano i romani che si facevano portare la neve da luoghi lontanissimi anche d’estate… ma si vede che con la caduta dell’impero è caduta anche la neve 😉

  4. giorno! e grazie per l’impegno di stamattina… ne bastava la metà!! saluta i vigili… bacio

Lascia un commento