Simon Pierro il mago dell’iPad (video)

La tecnologia ha conquistato anche i maghi, la  sfruttano per i loro spettacoli. Ellen DeGeneres nel suo  talk show recentemente ha invitato  Simon Pierro, il famoso mago dell’iPad . In questo video il mago tedesco ha eseguito alcuni dei suoi incredibili trucchi.

Intervista a Simon Pierro
Simon Pierro mago tedesco dell’iPad utilizza un mix di tecnologia e magia, mai visto prima. E’ stato intervistato da YourStory.

YS: Fin dall’infanzia quali sono le poche cose che hanno lasciato una profonda impressione e come hanno formato la tua visione del mondo?

Simon: Ho avuto un’infanzia molto felice. Grazie ai miei meravigliosi genitori, persone con i piedi per terra, con un atteggiamento positivo verso la vita, ho imparato a lavorare sodo per quello che volevo ottenere per raggiungere i miei obiettivi.

YS: Come hanno reagito le persone vicine quando gli hai detto che volevi seguire la magia?

Simon: In quel periodo come tutti i giovani volevo diventare un giocatore di tennis, grazie a Boris Becker che aveva vinto il prestigioso torneo di Wimbledon nel 1985. Avevo sette anni allora, la maggior parte del mio tempo lo trascorrevo sul campo da tennis.
Avevo quindici anni, durante una vacanza con la mia famiglia negli Stati Uniti, in una strada di Manhattan, in un gioco delle tre conchiglie avevo perso 20 dollari, metà della mia fortuna. Mia sorella per tirarmi su mi comprò un libro di magia con la spiegazione del gioco delle tre noci e alcuni trucchi con le carte. Da allora, sono stato affascinato dall’arte della magia, è diventata la mia passione.
I miei compagni di squadra del tennis sono stati un grande supporto per testare i miei primi trucchi di magia. Il mio nuovo hobby fin dall’inizio è piaciuto anche ai miei genitori, di sicuro contenti dei miei studi in economia prima della mia scelta di diventare un mago professionista a tempo pieno.

YS: Com’è nata l’idea di utilizzare l’iPad nei tuoi spettacoli quando la maggior parte dei maghi utilizza grandi oggetti di scena per la magia? In termini di preparativi per lo spettacolo qual è la differenza?

Simon: Nel 2008, ho creato un numero chiamato “Televisione interattiva”. Si trattava di una TV che avrebbe reagito alle mie azioni. Per esempio, quando scuotevo il dispositivo, si manifestava un terremoto, quando lo inclinavo gli attori, scivolavano in un angolo; quando ho avuto l’iPad di prima generazione nelle mie mani, sapevo che avrei potuto finalmente liberarmi di trasportare un televisore per il mio spettacolo. Naturalmente, ciò ha reso i preparativi facili e lo spettacolo più flessibile.
Il mio primo spettacolo live con l’iPad l’ho fatto presso l’Apple Store di Monaco di Baviera. Le reazioni del pubblico sono state fantastiche, ho subito pensato che sarebbe stato un punto di svolta per la mia carriera.

Simon Pierro: l’intervista integrale è qui. Vedi altri video sul canale YouTube. La sua pagina Facebook è qui. Il sito è qui.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...