Scoperto nelle profondità del Pacifico un bizzarro nuovo squalo, ha un grande muso, è bioluminescente

Gli scienziati nelle profondità del Pacifico, al largo delle coste delle Isole Hawaii nord-occidentali, hanno scoperto una strana nuova specie di squalo in miniatura, misura meno di 36,8 centimetri, è “scintillante”. Lo squalo noto come Etimopterus lailae, anche se è stato scoperto diciassette anni fa a circa 305 metri di profondità, solo recentemente è stato identificato come una nuova specie.
Stephen M. Kajiura direttore del Laboratorio di Ricerca Elasmobranch presso la Florida Atlantic University, co-autore dello studio ha detto:
«Ci sono circa 450 specie di squali conosciute in tutto il mondo, è raro scoprire nuove specie, gran parte della biodiversità è ancora sconosciuta. E’ stato davvero emozionante trovare una nuova piccola specie di squalo in un gigantesco oceano. E’ molto apprezzato per la sua ridotta dimensione e perché vive in acque, molto profonde, non è facilmente visibile o accessibile come tanti altri squali».
La scoperta della nuova creatura è stata descritta nella rivista Zootaxa.

Etimopterus lailae

Etimopterus lailae (Florida Atlantic University)

Grande muso e bioluminescenza
Lo squalo è stato misurato e confrontato con altri esemplari esistenti nei musei. Gli scienziati hanno scoperto che misura non più di 40 centimetri, pesa meno di 1 chilogrammo, il che lo rende una specie molto piccola.
Presenta striature univoche che vanno avanti e indietro nel ventre, una zona senza squame sul lato inferiore del suo muso particolarmente grande. Ha anche meno denti rispetto agli altri squali.
Gli scienziati sono stati in grado di collocarlo nella famiglia Lanternshark, come altri membri di questo gruppo è bioluminescente, i fianchi sul fondo del ventre possono brillare nel buio. Non è chiaro quale sia lo scopo di questa caratteristica bioluminescenza, gli scienziati pensano che potrebbe aiutare gli squali al riconoscimento del compagno per assicurarsi di accoppiarsi con la specie corretta, o che potrebbe essere un camuffamento per nascondersi dai predatori nelle profondità del mare. La bioluminescenza potrebbe anche aiutarli ad attirare la loro preda, inclusi piccoli pesci o gamberi.
Esplorare le profondità dell’oceano potrebbe rivelare molte più misteriose specie sconosciute come Etmopterus lailae. Ata Sarajedini, preside della Florida Atlantic University of Science, ha detto:
«La scoperta del gruppo di ricerca di una nuova specie di squali è la prova di quanto ancora non è stato scoperto nel nostro mondo, questa nuova specie è la punta dell’iceberg del grande potenziale di tutte le specie indefinite che ancora devono essere esplorate».

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...