Nuovo microsatellite “selfie” fornisce immagini esterne della Stazione Spaziale Cinese (video)

Le nuove spettacolari immagini della stazione spaziale Tiangong II della Cina, sono fornite da un nuovo microsatellite “selfie, si chiama Banxing-2 ha le dimensioni di una stampante desktop è stato lanciato la scorsa domenica direttamente dalla stazione spaziale Tiangong II. I funzionari cinesi l’hanno soprannominato “Selfie Stick” è utilizzato per scattare foto della stazione e l’attracco della navicella Shenzhou XI.
Gli astronauti cinesi arrivati la scorsa settimana a bordo della stazione spaziale, non hanno la mania del selfie, la fotocamera da 25 megapixel con grandangolo e termovisore è utilizzata per un lavoro specifico: Chen Hongyu (ingegnere capo del programma satellitare, ricercatore della Chinese Academy of Sciences’ Micro-satellite Innovation Institute), ha detto: «Il microsatellite monitora le condizioni della Stazione spaziale Tiangong II e la navicella Shenzhou XI, è utile per rilevare i guasti».

Il microsatellite Banxing-2 ha tre pannelli solari, è in grado di generare energia sufficiente per regolare la sua orbita per scattare le immagini. Il suo predecessore, Banxing-1, nel 2008 ha svolto lo stesso compito con la missione con la Shenzhou VII. L’Accademia cinese delle scienze ha detto che il nuovo modello è più piccolo ma ha una capacità superiore.
Gli astronauti Jing Haipeng e Chen Dong durante la loro missione di trenta giorni saranno impegnati a svolgere esperimenti in 14 diversi settori, dalla biologia, alle scienze della vita nello spazio e dimostrazioni tecnologiche. Tra gli esperimenti è prevista la coltivazione delle piante e lo studio di sei bachi da seta per vedere come producono la seta in condizioni di microgravità.
PP

I due astronauti condurranno anche test medici su se stessi, eseguiranno scansioni dei loro sistemi cardiovascolari e polmonari utilizzando le apparecchiature a ultrasuoni a bordo della Stazione spaziale Tiangong II. Inoltre, eseguiranno il check per la degradazione delle ossa e dei muscoli e tenere traccia di eventuali modifiche della loro vista. La NASA e l’ESA hanno scoperto che la maggior parte degli astronauti impegnati a fare voli spaziali di lunga durata sulla Stazione Spaziale Internazionale, mentre erano nello spazio, o al ritorno hanno mostrato vari tipi di problemi alla vista.
L’attuale missione cinese nello spazio della durata di trenta giorni è la più lunga, il compito principale è quello di aiutare a preparare le future missioni su una più grande stazione spaziale modulare che la Cina spera di lanciare entro il 2018.
Per ulteriori approfondimenti: Accademia Cinese delle Scienze

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...