Nuova ricerca, il vibratore può aiutare la scienza a determinare il non facile sessaggio delle tartarughe

Gli autori di un nuovo studio “Good vibrations: a novel method for sexing turtles” (Buone vibrazioni: un nuovo metodo per il sessaggio delle tartarughe), in cui i ricercatori hanno utilizzato un vibratore, spiegano che, oltre ai maschi e alle femmine che sembrano uguali in forma e dimensione, le tartarughe individualmente possono anche mostrare tratti sia maschili sia femminili, quindi la sola osservazione non aiuta a determinare il sesso.
Conoscere il sesso di un animale è abbastanza importante per gli scienziati che conducono ricerche su di loro, per questo, i metodi tradizionali per distinguere il sesso delle tartarughe – come il campionamento del sangue per l’analisi degli ormoni sessuali, la chirurgia minore o l’inserimento di una sonda con telecamera integrata nelle parti intime degli animali -, sono lunghe, invasive e complicate da svolgere al di fuori di un ambiente controllato da un laboratorio.

Gli scienziati hanno scoperto un modo più semplice per determinare il sesso delle tartarughe, il vibratore
I ricercatori hanno utilizzato un vibratore lungo 17 centimetri, l’hanno posto sui genitali di quattro specie di tartarughe diverse. Il metodo ha avuto più successo per alcune delle specie prese in esame (secondo lo studio 100 per cento per le tartarughe Apalone spinifera e l’80 per cento delle Kinosternon Subrubrum Hippocrepis). Detto questo, hanno riferito che “molti maschi di tartaruga” permettono al vibratore di rendere evidente il loro vero sesso.
Donald McKnight, autore principale dello studio, ha detto:
«Anche se questo è un metodo comicamente ammaliante, ha davvero un merito scientifico perché è meno invasivo per gli animali, è più facile e meno costoso per i ricercatori».

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...