Nuova idea pista circolare per risparmiare spazio negli aeroporti (video)

Lo scienziato olandese Henk Hesselink dopo alcuni anni di ricerca ritiene che gli aeroporti con piste circolari saranno il futuro del trasporto aereo, ha detto:
«Gli aerei possono atterrare e decollare in qualsiasi punto della pista circolare, ciò significa per i piloti poter scegliere la direzione con le condizioni meteorologiche più favorevoli, evitando manovre difficili come quelle di forte vento laterale.
La pista circolare richiede un diametro minimo di 3,5 km, con curve paraboliche suddivise in 18 segmenti di pista, con il terminale dell’aeroporto situato nel centro del cerchio. La lunghezza della pista sarebbe pari a tre piste diritte, pur essendo in grado di gestire il traffico aereo di quattro piste. Il design consente a tre aerei di atterrare e decollare allo stesso tempo. A causa della forza centrifuga, gli aerei ridurrebbero automaticamente la velocità, sposandosi verso il centro della pista. La pista circolare limita anche l’inquinamento acustico, con il rumore distribuito in modo più uniforme intorno all’aeroporto».

Il progetto denominato The Runway Endless, portato avanti dallo scienziato Henk Hesselinksu e cinque istituti europei è stato finanziato dalla Commissione europea.
Gli Stati Uniti negli anni ’60 avevano sperimentato l’atterraggio su una pista circolare, anche se il progetto non è mai veramente decollato. Henk Hesselink ha aggiunto:
«L’esperimento americano non è progredito perché a quel tempo la tecnologia era limitata, oggi c’è tanta tecnologia di bordo a supporto dei piloti.
I nostri test andranno avanti prima di poter implementare le piste circolari negli attuali aeroporti. La speranza è che i nuovi aeroporti saranno costruiti sulla base del nostro modello».

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...