Natural Beauty, fotografie per ridefinire la bellezza femminile al naturale (foto)

Ben Hopper fotografo londinese nel 2007 ha avviato “Natural Beauty”, una serie di foto progettate per sfidare quello che ha descritto come il “lavaggio del cervello” del settore della bellezza fatto alla società.
Ben Hopper dopo quasi sette anni ha pubblicato il suo primo set ufficiale di queste fotografie realizzate con il supporto di un gruppo eclettico di modelle, attrici, stiliste e amiche.

Emilia Nostedt - Attrice con ascelle pelose - Foto di Ben Hopper
La foto di Ben Hopper all’attrice svedese Emilie Bostdt con le ascelle pelose è stata la prima delle immagini della serie Natural Beauty a catturare l’attenzione di un grande pubblico quando è stata postata sui social media nel mese di febbraio. Dopo che l’immagine è andata virale sulla sua pagina Facebook, Hopper ha deciso che lo sfondo nero sarebbe stato il formato principale per la sua intera serie (clicca sull’immagine per vedere altre foto).
Le immagini vogliono evidenziare che la bellezza di una donna e le ascelle pelose in alcun modo non si escludono a vicenda. I peli ascellari sono stati stigmatizzati negli Stati Uniti e nel mondo. Raramente, se non mai, si vede una donna agli occhi dell’opinione pubblica che non è consapevole di rimuovere molti dei suoi peli.
Ben Hopper ha detto:
«Maturato come persona e artista, mi sono reso conto del piacere di vedere le ascelle femminili con i peli, penso che possa essere un bel vedere».
Ben Hopper dopo aver trovato ragazze disposte a far crescere i peli sotto le ascelle, si è reso conto che non tutte erano immuni all’ansia di peli del corpo: una modella che per il progetto stava crescendo i peli ascellari ha scelto di non andare più avanti.
Ben Hopper ha aggiunto:
«Il punto della serie fotografica è il contrasto tra la bellezza femminile alla moda e l’occhiata non convenzionale e cruda di pelose ascelle femminili. Mi aspetto che le foto sorprenderà molta gente, credo che, in un certo senso, questa è una delle mie intenzioni».
Ben Hopper mentre sfida intenzionalmente lo “status quo” della bellezza, non sta cercando di fare una grande dichiarazione su quello che ogni singola donna dovrebbe o non dovrebbe fare con i suoi peli del corpo. Ha detto:
«Non voglio dire che le donne devono iniziare a far crescere i peli ascellari, penso solo che sia una possibilità e la gente non dovrebbe respingerlo. Vorrei che la gente s’interrogasse e mettesse un po’ in discussione lo standard di bellezza femminile».

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...