Mobile Lorm Glove permette ai sordo-ciechi di comunicare con messaggi di testo (video)

Le persone sordo-ciechi nei paesi di lingua tedesca, per comunicare tra di loro utilizzano una serie di movimenti della mano, un “alfabeto tattile” chiamato Lorm. Il problema con Lorm, però, è che poche persone lo capiscono, questo significa che le persone che sono sordo-ciechi spesso sono limitate a comunicare con gli altri.
I ricercatori stanno sviluppando Mobile Lorm Glove è un guanto super tecnologico, un dispositivo mobile di comunicazione e traduzione per le persone sordo-ciechi. Il guanto traduce l’alfabeto “Lorm” con il tocco delle dita della mano, una forma comune di comunicazione utilizzato da persone con problemi di vista e udito.
I sensori di pressione tessili situati sul palmo del guanto consentono a utenti sordo-ciechi di comporre messaggi di testo con l’alfabeto “Lorm“: una connessione Bluetooth trasmette i dati dal guanto al dispositivo portatile dell’utente, quindi nella forma SMS è trasmessa automaticamente al dispositivo palmare del ricevitore. L’utente che indossa il guanto Lorm, riceve un messaggio di testo inoltrato via Bluetooth dal suo palmare al guanto. Piccole vibrazioni sul dorso del guanto, permettono all’utilizzatore di percepire i messaggi in arrivo.

Mobile Lorm Glove fornisce in particolare due modalità innovative di comunicazione per le persone sordo-ciechi: supporta la comunicazione mobile a distanza, ad esempio messaggi di testo, chat o e-mail; permette più connessioni per comunicare con più di una persona alla volta, ciò è particolarmente utile nella scuola e in altre situazioni di apprendimento.
La nuova tecnologia e l’interazione, presto permetterà anche di “sentire” e-book o Audiolibri. Il guanto Mobile Lorm funziona come un traduttore simultaneo, permette di comunicare con gli altri senza la conoscenza del linguaggio “Lorm“. Come risultato, consente alle persone sordo-ciechi di interagire con un mondo sociale più ampio e migliora ulteriormente la loro indipendenza.
Il prossimo passo della ricerca sarà di preparare l’attuazione d’immissione vocale diretta e in uscita.
Il guanto è ancora un prototipo ma ha già avuto applicazioni pratiche nel mondo reale, Edi Haug, un sordo-cieco, alla BBC ha detto: «Attraverso la traduzione del guanto posso inviare e ricevere messaggi. E’ facile».

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...