Mamma creativa toglie il trucco alle bambole per farle sembrare vere bambine (video)

Stanca dei look glamour e il make-up delle bambole Bratz di sua figlia, una mamma creativa ha deciso di rimuovere il make-up delle bambole per renderle più simili a bambine.
Sonia Singh australiana ha detto:
«Io e le mie sorelle nel bellissimo ambiente naturale della Tasmania siamo cresciute a giocare con le bambole usate e giocattoli fatti in casa. Amo la soddisfazione di riparare e riutilizzare gli oggetti scartati per dargli una nuova prospettiva di vita.
Ho iniziato il mio piccolo progetto con le bambole dopo aver perso il mio lavoro di comunicatore scientifico nel mese di settembre del 2014 a seguito di tagli finanziari del governo australiano per la ricerca scientifica.
Da sempre creativa in cerca di occupazione con una figlia piccola ho cominciato a cercare bambole scartate nei negozi e nei mercatini del sud della Tasmania. Sono cresciuta con i giocattoli di seconda mano, ho pensato di recuperare le bambole scartate, trasformarle da rifiuti di plastica a giocattoli che avrebbero fatto piacere ai bambini.
Ho deciso di dare un ritocco ai volti delle bambole rimuovendo il trucco e ricreare un volto più naturale per le bambine. La mia mamma esperta magliaia si è offerta di creare vestiti per le bambole. Ora lavoriamo insieme sul mio sito Tree Change Dolls, ho iniziato presentando le prime bambole riparate, anche con nuovi piedi quando mancavano, pettinate e anche con nuovi tagli di capelli (a sinistra la bambola con il trucco, a destra con il nuovo look – clicca la foto per vedere altre immagini).

bambole-tree-change-dolls
Incoraggiata dal mio partner John dopo aver posato nel mio giardino alcune delle prime bambole trasformate e pubblicato online le loro fotografie andate virali, il mio nuovo blog su Tumblr ben presto cominciò ad attirare l’attenzione, in pochi giorni mi hanno chiamato giornalisti di tutto il mondo, e ricevuto migliaia di messaggi da persone interessate alle bambole. Ho innescato una conversazione globale circa l’idoneità e lo stile dei giocattoli per i bambini.
La rete televisiva australiana SBS2 ci ha contattato, abbiamo accettato di essere filmate per un servizio sulle bambole, prodotto da Rani Chaleyer è andato in onda il dieci febbraio 2015 e andato online pochi giorni dopo. Ho creato una pagina Facebook, dove è stato visto 25 milioni di volte. Forse l’avete visto?

Ora ho deciso di vedere se Tree Change Dolls può diventare un’impresa creativa che mi permette di condividere le mie capacità e il mio amore per il riutilizzo e la trasformazione delle bambole considerate rifiuti e non più utilizzabili per giocare. Spero di stimolare le persone a realizzare progetti interessanti e creativi con le bambole.
Sto incoraggiando la gente a riciclare le loro bambole, spero di rimanere creativa, di collaborare con altre persone creative per aiutare i bambini a realizzare i propri giocattoli e coinvolgere tutti a guardare con nuovi occhi gli oggetti che acquistiamo e che buttiamo via senza pensarci due volte».
Enorme successo per le bambole senza trucco su Tree Change Dolls, è possibile seguire il progetto di Sonia Singh anche su Instagram.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...