L’ormone dell’amore potrebbe aiutare gli uomini a perdere peso

Studi precedenti hanno mostrato che i livelli di ossitocina specialmente negli uomini aumenta l’intensità dell’orgasmo; nelle donne la produzione di ossitocina aumenta con la stimolazione tattile di seni e capezzoli (reazione uguale a quella dell’allattamento), così come della clitoride. Stimola la prolattina e la liberazione di dopamina durante l’orgasmo che risulta più intenso (in questo senso la stimolazione clitoridea è utile che avvenga prima di quella vaginale). Inoltre, gli studi hanno mostrato che l’ossitocina potrebbe anche abbassare il cortisolo, l’ormone dello stress.
I ricercatori ha condotto il nuovo studio su venticinque uomini età media di ventisette anni, tredici di loro avevano un peso regolare, mentre i restanti dodici erano obesi o in sovrappeso. Hanno detto che l’ossitocina il cosiddetto “ormone dell’amore” può anche aiutare la perdita di peso. Tra i partecipanti allo studio dopo un breve digiuno, prima che gli venisse offerta una ricca colazione a un campione di uomini hanno somministrato lo spray all’ossicina. A un altro gruppo, invece, è stata somministrata soltanto una spruzzata di placebo. I risultati hanno evidenziato che è stato sufficiente somministrare una sola dose di ossitocina per ridurre la quantità di cibo consumata a colazione dai volontari, con relativa riduzione dell’apporto calorico. L’ossitocina sembra anche in grado di regolare in maniera migliore l’assorbimento stesso dei grassi da parte dell’organismo. L’esperimento è stato ripetuto in un altro giorno.
Elizabeth Lawson, assistente professore di medicina presso l’Harvard Medical School di Boston, in un comunicato ha detto:
«I nostri risultati sono davvero entusiasmanti, sono necessari successivi studi, ma penso che l’ossitocina sia un trattamento promettente per l’obesità e le sue complicanze metaboliche».
I medici hanno in programma di testare lo spray sulle donne, e quindi contemporaneamente condurre uno studio su entrambi i sessi. L’ossitocina spray nasale prodotta da Novartis è disponibile in Europa, in questo periodo non è venduta negli Stati Uniti.
La ricerca dell’Harvard Medical School è stata presentata in occasione della riunione annuale dell’Endocrine Society.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...