La verità sulla Statua della Libertà in Siria (foto)

Le persone sul web stanno parlando della Statua della libertà in Siria, ha catturato l’attenzione della gente dopo questo tweet di Ian Bremmer, politologo, professore alla New York University:
«Statua della Libertà dell’artista siriano Tammam Azzam realizzata con le macerie del bombardamento di Aleppo».
Il tweet con l’immagine che mostra una Statua della Libertà ricostruita dalle macerie di un edificio distrutto, è stato ritwittato da più persone ma ciò che ha scritto Ian Bremmer, è leggermente fuorviante perché dalla descrizione si potrebbe pensare a una nuova situazione di lavoro di Tammam Azzam ad Aleppo.
L’artista siriano Tammam Azzam in realtà nel 2012 ha realizzato il montaggio dell’immagine sul suo computer, durante l’inizio della rivolta della Siria nella primavera araba.
La statua non esiste, Tammam Azzam, ora vive a Dubai, in un’intervista ad AlArabiya ha detto:
«La Statua della Libertà a New York non rappresenta la politica degli Stati Uniti, l’ho usata solo come il simbolo della libertà. L’opera al momento nonostante la totale distruzione in Siria porta un messaggio di ottimismo».
Tammam Azzam ha creato altre immagini che si riferiscono al conflitto in Siria: Syrian daily 9/11 e su un vecchio edificio siriano The Kiss (Il Bacio) il noto dipinto di Gustav Klimt.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...