Ispezioni a ultrasuoni, scoperte nuove crepe in due reattori nucleari del Belgio

I media belgi e tedeschi hanno detto che dopo lo studio condotto tre anni fa, le ultime ispezioni a ultrasuoni hanno rilevato un numero consistente di nuove micro crepe nei reattori nucleari presso le centrali di Tihange e Doel in Belgio.
L’agenzia di stampa Rtbf riferisce che lo scorso aprile nel corso di un’ispezione a ultrasuoni almeno 70 nuove crepe sono state scoperte presso il reattore nucleare di Tihange 2. Lo scorso novembre come riportato da Tagesschau, circa 300 nuovi difetti sono stati scoperti nel serbatoio del reattore Doel 3.
Jan Jambon, ministro dell’Interno belga, a seguito di un’inchiesta parlamentare posta da Jean-Marc Nollet, leader del gruppo dei Verdi, ha confermato la presenza di micro fratture nel Reattore Tihange 2. Non sono state confermate le nuove crepe al reattore Doel 3.
Engie-Electrabel, che ha eseguito i controlli sotto istruzioni dell’Autorità di Vigilanza Belgian Atomic Regulatory Authority (FANC), ha detto:
«Le crepe non presentano alcun pericolo per le operazioni presso gli impianti nucleari. I nuovi difetti sono stati scoperti con un “diverso posizionamento del dispositivo a ultrasuoni“, finché le crepe non si espandono, non costituiscono pericolo per le operazioni del reattore».
Il gruppo ambientalista Nucléaire Stop ha definito Engie-Electrabel “irresponsabile” nel tenere ancora attivo il reattore Tihange 2, nonostante un aumento del 2,22 per cento di difetti.
L’Autorità di Vigilanza Belgian Atomic Regulatory Authority (FANC) nel febbraio 2015, ha detto che erano state trovate 3.149 crepe nel Reattore Tihange 2, e 13.047 nel Reattore Doel 3.
Engie-Electrabel ora deve presentare nuove analisi della situazione entro il prossimo settembre. Tihange si trova a soli 60 chilometri dal confine con la Germania, mentre Doel è a 150 chilometri di distanza, vicino ad Anversa. I tedeschi nella zona che vivono vicino a questo confine hanno esercitato pressione sul governo per costringere il Belgio a chiudere i vecchi reattori, entrambi da qualche tempo hanno sperimentato perdite e incrinature.
Il Reattore Doel 3 ha una capacità di 1.006 megawatt, mentre il Reattore Tihange 2, una capacità di 1.008 megawatt. I reattori vecchi di quasi 35 anni stanno ancora generando il 14 per cento della potenza della nazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...